Rage Racer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rage Racer
videogioco
PiattaformaPlayStation
Data di pubblicazioneGiappone 3 dicembre 1996
Flags of Canada and the United States.svg 30 aprile 1997
Zona PAL giugno 1997
GenereSimulatore di guida
OrigineGiappone
SviluppoNamco
PubblicazioneNamco
SerieRidge Racer
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputDualShock
SupportoCD-ROM
Fascia di etàELSPA: 3+ · ESRBE
Preceduto daRidge Racer Revolution
Seguito daR4: Ridge Racer Type 4

Rage Racer (レイジレーサー Reiji Rēsā?) è un simulatore di guida sviluppato e pubblicato da Namco nel 1996 per la PlayStation.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Visivamente il gioco assume un approccio diverso rispetto ai precedenti titoli per la PlayStation infatti sembra più realistico e ha una combinazione di colori più scura prendendo molto da uno dei giochi arcade della serie Rave Racer. Per la prima volta nella serie di Ridge Racer c'è un avanzato sistema di carriera single player che utilizza crediti. Il giocatore può ottenere crediti dalle gare vinte che possono essere utilizzati per acquistare nuove auto o potenziare quelle possedute. Nella modalità normal GP le corse sono divise in cinque classi e l'obiettivo del giocatore è quello di posizionarsi tra i primi tre in tutti i circuiti di ogni classe per passare alla classe successiva. Se il giocatore vince tutte e tre le gare in una classe usando il giusto grado di auto (per esempio un'auto di grado 1 in classe 1) il trofeo d'oro per quella classe viene guadagnato altrimenti il giocatore passa semplicemente alla classe successiva. Quando il giocatore ha completato le cinque classi del normal GP viene sbloccato l'extra GP che consente di gareggiare sui percorsi invertiti e oltre a sbloccare l'extra GP il giocatore riceverà 999.999.999 eg per acquistare tutte le auto e aggiornarle al grado 5.

Dopo aver terminato la classe 5 nell'extra GP viene sbloccata la classe 6 anche se è nell'extra GP le gare della classe 6 sono guidate sulle piste in avanti e questa classe presenta solo quattro avversari anziché gli undici affrontati in tutte le altre classi[1] inoltre questo è il primo gioco della serie che consente al giocatore di correre con un camion ma è possibile usarlo solo con la trasmissione manuale.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

IGN ha concluso: "non è un brutto gioco, l'abbiamo appena visto prima (e anche prima)".[2] Jeff Gerstmann di GameSpot gli ha assegnato un punteggio di 7.6/10, descrivendolo come "un sequel eccezionale", ma ha aggiunto "speriamo che Namco affronti i problemi di collisione nel loro prossimo capitolo", un riferimento agli arresti non realistici nel gioco.[3] L'Official PlayStation Magazine ha detto che Namco era riuscito a sviluppare ulteriormente il loro gioco e ha elogiato i percorsi e il numero di auto, prima di concludere "l'esperienza di pick-up-and-play dei resti originali, solo ora c'è più longevità a causa dell'incentivazione a progredire attraverso le classi e passare alle auto più veloci". Il gioco ha raggiunto la quinta posizione nella classifica delle vendite nel Regno Unito.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) ナムコ公式ガイドブック レイジレーサー, Japan, 27 dicembre 1996.
  2. ^ IGN: Rage Racer Review:, IGN, 19 maggio 1997. URL consultato il 30 aprile 2018.
  3. ^ Jeff Gerstmann, Rage Racer for PlayStation Review, GameSpot, 20 maggio 1997. URL consultato il 30 aprile 2018.
  4. ^ Official UK PlayStation Magazine, issue 23

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi