Raffaele Giua

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Raffaele Giua
4 ottobre 1893 – 10 luglio 1916
Nato a Luras (Sassari)
Morto a Bitti (Nuoro)
Dati militari
Paese servito Italia Italia
Forza armata Esercito italiano
Arma Arma dei Carabinieri
Grado Carabiniere
Decorazioni Valor civile gold medal BAR.svg Medaglia d'oro al valor civile alla memoria
voci di militari presenti su Wikipedia

Raffaele Giua (Luras, 4 ottobre 1893Bitti, 10 luglio 1916) è stato un carabiniere italiano, insignito di Medaglia d'Oro al Valor Civile alla memoria.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sacrificò la propria vita con il vice brigadiere Enrico Garau nel prestare soccorso a donne e bambini. in occasione del violento incendio che si sviluppò nei territori di Bitti, Osidda, Onanì, Lula, Lodè[2].

Alla memoria del Carabiniere Giua è intitolata la Sezione dell'Associazione Nazionale Carabinieri di Merano.[3]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'oro al valor civile alla memoria - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al valor civile alla memoria
«In occasione di violento incendio, che devastava un vasto territorio, dopo aver tratto in salvo, insieme a due commilitoni, tre donne e due bambini, volendo ancora prodigarsi per diminuire i danni del fuoco, cadeva eroicamente, vittima di fulgida abnegazione»
— Bitti - (Nuoro), 10 luglio 1916
— R.D. 10 novembre 1920

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie