Raffaele De Giorgi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Raffaele De Giorgi (Vernole, 1º settembre 1947) è un accademico, sociologo e filosofo italiano Insegna filosofia del diritto presso la facoltà di Giurisprudenza dell'Università del Salento.

Studi e carriera accademica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1966 consegue la maturità classica. Nel 1971 si laurea in filosofia con lode, presso l'Università degli Studi di Roma, discutendo la tesi Prospettive della logica giuridica: la logica deontica. Dopo aver condotto studi e ricerche in molte università europee e aver insegnato presso il Max-Planck-Institut für europäische Rechtsgeschichte (Società Max Planck), la collaborazione più fruttuosa la ha con Niklas Luhmann, con il quale fonda nel 1990, il Centro Studi sul Rischio[1], presso l'Università degli Studi di Lecce, del quale è tutt'oggi direttore. Conduce molti studi e seminari in America meridionale, ottiene una Càtedra de Exelcia presso l'Universidad Nacionàl Autònoma de México. È stato preside di facoltà fino al 2012, anno in cui è stato nominato direttore del Dipartimento di Studi giuridici dell'Università del Salento.

È uno dei maggiori studiosi italiani della Teoria dei sistemi sociali.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Tra i suoi lavori:

  • Wahrheit und Legitimation im Recht, 1981
  • Materiali per una teoria sociologica del diritto, 1981
  • Manuale di diritto del lavoro e legislazione sociale, con Realino Marra, 1983
  • Azione e imputazione. Semantica e critica di un principio nel diritto penale, 1984
  • Teoria della società, con Niklas Luhmann, 1992
  • Direito, democracia e risco. Vinculos com o futuro, 1988
  • Scienza del diritto e legittimazione. Critica dell'epistemologia giuridica tedesca da Kelsen a Luhmann, 1998
  • Ridescrivere la questione meridionale, con Giancarlo Corsi, con un saggio di Niklas Luhmann, 1998
  • Mondi della società del mondo, con Stefano Magnolo, 2005
  • Direito, tempo e memoria, 2006
  • Temi di filosofia del diritto, 2006
  • Futuri passati. Il mondo visto da Campone, a cura di Adriana Prizreni, 2010

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN109159930 · ISNI (EN0000 0000 8174 2911 · SBN IT\ICCU\RAVV\024337 · LCCN (ENn80031068 · GND (DE109059387 · BNF (FRcb13539597t (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n80031068