Raffaele Balsamo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Raffaele Balsamo (Caserta, 7 maggio 1885Napoli, 22 novembre 1946) è stato un cantante italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dotato di una voce tenorile di chiara intonazione, incise prevalentemente canzoni del primo repertorio napoletano, lanciando in alcuni casi brani che sarebbero poi nel tempo entrati a far parte dei classici della canzone partenopea, come Serenata a Surriento, incisa per la Favorite Record il 22 settembre 1909.

Fu attivo in America dal 1922 al 1928; durante questo periodo, incise per le case discografiche Victor e Columbia brani come 'A canzone 'e Santa Lucia, Arrivanno a Napule, Cielo celeste (versione italiana della celebre canzone messicana Cielito lindo), Vals d'ammore, Napule e tutt'ora, Suonne di aprile, Terra luntana, Mamma luntana e Senza mamma.

Nel 1933 prese parte alla Piedigrotta E. A. Mario con altri cantanti, tra i quali Ria Rosa, Salvatore Papaccio, Armando Gill, Carlo Buti e Lia Negrita.

Tra il 1938 e il 1942 interpretò anche cinque film, in ruoli secondari.

Tra i suoi successi, si ricordano anche: Musollino carcerato, Chitarre napulitane, Senza 'a varca, Carnevale 'ngalera e Palomma.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]