Rafael Sánchez Ferlosio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rafael Sánchez Ferlosio

Rafael Sánchez Ferlosio (Roma, 4 dicembre 1927) è uno scrittore spagnolo.

È considerato il più equilibrato e dotato esponente della narrativa spagnola di fine secolo scorso.

Il suo primo libro Industrias y andanzas de Alfanhuì del 1951 è una sorta di narrazione picaresco-fantastica il cui protagonista, un ragazzo estroso e sognatore, passa attraverso le più strabilianti avventure.

El Jarama, del 1956, è invece un romanzo corale, dove si narra, con stile scarno e asciutto ma con rara ricchezza di modulazioni linguistiche, la vuota vicenda di un gruppo di giovani di Madrid che, in una domenica d'estate, si vanno a bagnare nelle torbide acque del fiume Jarama. Il denso tessuto di dialoghi insignificanti, le figure della folla domenicale disegnate con pochi tratti, l'assenza quasi completa di fatti conferiscono al romanzo un'atmosfera rarefatta, sospesa, a tratti agghiacciante.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Industrias y andanzas de Alfanhuí (1951)
  • El Jarama (1955)
  • Las semanas del jardín (1974)
  • Mientras no cambien los dioses, nada ha cambiado (1986)
  • El testimonio de Yarfoz (1986)
  • Vendrán más años malos y nos harán más ciegos (1992)
  • La hija de la guerra y la madre de la patria. Destino, Barcelona. (2002) ISBN 84-233-3411-2 (2002)
  • Non Olet (2002)
  • El Geco (2005)
  • Glosas castellanas y otros ensayos (diversiones). Biblioteca Premi Cervantes. Università di Alcalá, 2005. ISBN 84-375-0583-6
  • Sobre la guerra. Destino, Barcelona, 2007. ISBN 978-84-233-3946-4
  • God & Gun. Apuntes de polemología (2008)
  • Guapo y sus isótopos (2009)
  • Campo de retamas (2015)
Controllo di autoritàVIAF (EN111296757 · ISNI (EN0000 0001 1032 7929 · LCCN (ENn81095222 · GND (DE118751131 · BNF (FRcb12106428j (data) · NLA (EN35474120