Rafael Natal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rafael Natal Diniz Franca
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 183[1] cm
Peso 84 kg
Arti marziali miste MMA pictogram.svg
Specialità Jiu jitsu brasiliano, Muay Thai
Categoria Pesi medi
Squadra Brasile Renzo Gracie Academy
Carriera
Soprannome Sapo
Combatte da Stati Uniti New York, New York
Vittorie 21
per knockout 4
per sottomissione 8
per decisione 9
Sconfitte 8
Pareggi 1
 

Rafael Natal Diniz Franca (Belo Horizonte, 25 dicembre 1982) è un lottatore di arti marziali miste brasiliano.

Combatte nella divisione dei pesi medi per la promozione statunitense UFC.

Professionista dal 2005, in passato ha combattuto anche per la promozione Ring of Combat.

Carriera nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Ultimate Fighting Championship[modifica | modifica wikitesto]

Compie il suo debutto per la UFC il 15 settembre 2010 contro Rich Attonito, in occasione dell'evento UFC Fight Night: Marquardt vs. Palhares.[2] Natal viene sconfitto per decisione unanime.

Il 23 aprile del 2016 affrontò il neozelandese Robert Whittaker all'evento UFC 197. Dopo un incontro combattuto esclusivamente in piedi, Natal venne sconfitto per decisione unanime.

A novembre si trovò ad affrontare Tim Boetsch all'evento UFC 205. Dopo pochi minuti, Natal venne colpito in pieno mento da un potente diretto destro, perdendo il match per KO tecnico.

Risultati nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Risultato Record Avversario Metodo Evento Data Round Tempo Città Note
Sconfitta 21-8-1 Stati Uniti Tim Boetsch KO Tecnico (pugni) UFC 205: Alvarez vs. McGregor 12 novembre 2016 1 3:22 Stati Uniti New York, Stati Uniti
Sconfitta 21-7-1 Nuova Zelanda Robert Whittaker Decisione (unanime) UFC 197: Jones vs. Saint Preux 23 aprile 2016 3 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fight Card - UFC 187 Johnson vs. Cormier, su ufc.com. URL consultato il 31 maggio 2015.
  2. ^ Rich Attonito vs. Rafael Natal added to UFC Fight Night 22 preliminary card, su mmajunkie.com (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2010).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàEuropeana agent/base/36646