Radar Scope

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Radar Scope
Sviluppo Nintendo R.&D.1
Pubblicazione Nintendo
Data di pubblicazione 1979
Genere Sparatutto
Modalità di gioco 1 o 2 giocatori (alternati)
Piattaforma Arcade
Specifiche arcade
CPU Z80 (3,072 MHz)
Processore audio Processore I8035 (400 KHz), Chip DAC (400 KHz), Samples (400 KHz)
Schermo Verticale, 60,00 Hz, prodotto da Sanyo
Risoluzione 224 x 256 pixel (3/4), 256 colori
Periferica di input Joystick a 4 direzioni, 1 pulsante

Radar Scope (レーダースコープ?) è un videogioco arcade sviluppato e pubblicato dal Nintendo nel 1979. È un genere di gioco sparatutto, con elementi simili a Space Invaders di Taito e Galaxian di Namco. È stato rilasciato in tre tipi di cabinati arcade: Upright (quelli classici in posizione verticale), Cockpit (a forma di cabina di pilotaggio), e Cocktail (a forma di tavolino).

Conversione in Donkey Kong[modifica | modifica sorgente]

Il gioco è stato popolare per un breve periodo in Giappone, quindi il presidente della neonata Nintendo of America, Minoru Arakawa, ne richiede un ingente quantitativo per il mercato americano. Ma il sonoro del gioco emetteva trilli acuti che infastidivano molti giocatori, ed i gestori americani non rimasero molto impressionati dal gioco, preferendo non investire e lasciando Nintendo con migliaia di unità invendute. Arakawa, dinanzi ad un imminente disastro finanziario, confrontandosi col CEO di Nintendo Hiroshi Yamauchi, decisero di sostituire il gioco Radar Scope con un altro compatibile con gli stessi cabinati rimasti invenduti.

Yamauchi assegna questo compito al game designer Shigeru Miyamoto che, piuttosto che "fixare" il gioco assecondando il gusto dei giocatori, decide di progettarne uno completamente nuovo, Donkey Kong, utilizzando lo stesso hardware Radar Scope. Delle originarie 3000 unità di cabinati, circa 2000 furono convertiti a Donkey Kong. Il kit di conversione per il nuovo gioco venne poi spedito in Nord America, dove Donkey Kong divenne un enorme ed inaspettato successo.