Raccordo ferroviario di Castellammare di Stabia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Raccordo di Castellammare di Stabia
InizioCastellammare di Stabia
FineCastellammare Marittima
Stati attraversatiItalia Italia
Lunghezza2 km
Apertura1886
GestoreRFI
Precedenti gestoriFS (1905-2001)
Scartamento1 435 mm
Ferrovie

Il raccordo di Castellammare di Stabia è una linea ferroviaria che collega la linea Torre Annunziata-Gragnano con la stazione di Castellammare Marittima e i cantieri navali di Castellammare di Stabia. Viene svolto uno sporadico traffico merci solo per i cantieri.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il raccordo presso l'area del Porto

Con la creazione della linea ferroviaria che collegava Castellammare di Stabia con Torre Annunziata e Napoli si sentì la necessità di collegare sia il porto che i cantieri navali della città stabiese con la ferrovia, in modo tale da permettere uno scambio di merci molto più rapido: il raccordo, di circa di 2 chilometri a binario unico e non elettrificato, venne aperto nel 1886; staccandosi dalla linea, poco prima della stazione di Castellammare di Stabia, correva lungo tutta la villa comunale per poi dividersi all'altezza dell'entrata del porto: un tronco portava alla stazione marittima e l'altro ai cantieri. Il traffico fu subito su livelli sostenuti con tradotte di sale e grano dal porto e legno e ferro per l'industria navale.

All'inizio degli anni trenta, trovandosi all'epoca la stazione di Castellammare di Stabia non proprio in una zona centrale, venne istituito un collegamento passeggeri che da Napoli raggiungeva il centro antico di Castellammare di Stabia usufruendo e fermando in alcuni punti del raccordo; per questo servizio vennero utilizzate le Automotrici ALb 64 di produzione Fiat. Il servizio durò pochi anni poi la linea venne utilizzata solo per il traffico merci.

Con la chiusura delle industrie dove veniva impacchettato il sale, proprio all'interno del porto, la stazione marittima perse il suo valore e alla fine degli anni settanta venne chiusa.

Al 2015 il raccordo è ancora sporadicamente utilizzato in alcuni giorni della settimana per il trasporto di ferro verso i cantieri navali. I treni solitamente partono da Torre Annunziata Centrale o Castellammare di Stabia e formati da 3/4 carri, trainati da un locomotore diesel.

Futuro[modifica | modifica wikitesto]

Spesso si è parlato della creazione di un progetto di metropolitana leggera o di tram tra Torre Annunziata, Castellammare di Stabia e Gragnano, utilizzando sia il raccordo che la linea ferroviarie esistente. Questo progetto non è mai stato attuato ed è rimasto tutto immutato, anche se negli ultimi tempi si sono fatte sempre voci più insistenti sul portarlo a termine: la difficoltà maggior sta nel fatto che il raccordo utilizza non una sede riservata ma un'area esclusivamente pedonale.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il bivio per i cantieri navali (sulla sinistra) e il porto (sulla destra)

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Stazioni e fermate
BSicon CONTg.svg linea per Torre Annunziata
Unknown route-map component "BS2+l" Unknown route-map component "BS2+r"
Straight track Unknown route-map component "eABZg+l" Unknown route-map component "exKDSTeq"
Raccordo Cirio
Straight track Unknown route-map component "ABZg+l" Unknown route-map component "CONTfq"
linea per Gragnano
Straight track End station
Castellammare di Stabia
Unknown route-map component "BS2l" Unknown route-map component "BS2c3"
Unknown route-map component "eBS2+l" Unknown route-map component "BS2+r"
Unknown route-map component "exKBHFe" Straight track
Castellammare Marittima
End station
Cantieri Navali