Racchetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Racchette e palle da pallacorda
Racchette da badminton

La racchetta è l'attrezzo utilizzato in molte discipline atletiche come tennis, badminton ossia volano, pallacorda, tennis tavolo, paddle tennis, platform tennis, beach tennis, squash, racquetball, paddleball, pickleball e road tennis. Per ogni sport variano materiali, dimensioni e peso.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La racchetta ha un'origine molto antica: difatti era usata dagli antichi Romani; poi fu prevalentemente adoperata per la pallacorda. La racchetta da tennis, simile a quella del volano e pallacorda, è caratterizzata da un manico di diverse misure, da un fusto, da una parte centrale, detta cuore che unisce il fusto al piatto, quindi dalla parte più larga e arrotondata costituita dall'incordatura, detto piatto delle corde. Forma e materiali utilizzati si sono lentamente evoluti nel tempo garantendo un miglioramento nell'impatto e nel controllo della palla, prima più difficile.

Costruita in diversi materiali: all'origine era in legno, poi si è lentamente evoluta fino ad arrivare ai nostri giorni prima all'acciaio, poi a leghe di alluminio per arrivare al carbonio e alla grafite, i due materiali ora più utilizzati; disponibile in diverse forme e dimensioni a seconda del modo di giocare di ogni singolo giocatore. Si possono modificare anche il peso e la bilanciatura: un giocatore da fondo necessiterà di una racchetta un po' più equilibrata in testa, mentre un giocatore di volo trarrà un maggiore beneficio con una racchetta più equilibrata nel manico. L'impugnatura del manico varia seconda della scelta del giocatore: se questi gioca il rovescio ad una mano si preferisce un'impugnatura più stretta rispetto a chi gioca il rovescio bimane. L'impugnatura è rivestita di nastro adesivo che assicuri la buona presa della racchetta, cambiato periodicamente.

Le corde con cui s'intreccia la racchetta possono essere sintetiche o di budello, materiale, quest'ultimo, molto più raffinato e apprezzato. Il piatto corde è tale che esiste una zona della superficie entro cui è massima la resa del colpo, mentre diminuisce sensibilmente nella zona periferica. Per quanto riguarda la tensione delle corde, stilata in fase di accordatura, può essere variabile sempre a secondo del modo di giocare dell'atleta. Giocatori più sensibili possono permettersi di utilizzare tensioni minori con cui l'effetto elastico delle corde aumenta notevolmente e di conseguenza anche la difficoltà del controllo dei colpi stessi: maestro in questo è stato sicuramente John McEnroe. A volte per ridurre le vibrazioni delle corde e del telaio durante il colpo si usa inseririre tra le corde un antivibratore ovvero un piccolo oggetto in gomma che legandosi tra più corde ne assorbe le vibrazioni.

Tipi di racchette[modifica | modifica wikitesto]

Altri tipi di racchetta sono quelli a piatto pieno ossia il piatto è composto in materiale legnoso, gommato, vetroresina, kevlar o altro per praticare paddle tennis, platform tennis, beach tennis, paddleball, pickleball e tennis tavolo. Il piatto pieno consente una maggior forza d'attrito sulla superficie della palla quindi anche la possibilità d'imprimere alla palla maggior rotazione su sé stessa per ottenere un effetto difficilmente controllabile dall'antagonista.

Specie di racchette si usano anche per la pratica di lacrosse, pelota a paleta e xare: le ultime due sono specialità degli sport sferistici. Si chiamano anche racchette da neve le ciaspole.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

tennis Portale Tennis: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di tennis