RSI Rete Tre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Rete Tre" rimanda qui. Se stai cercando il programma televisivo di Rai 1 del 1976, vedi Rete tre (programma televisivo).
RSI Rete Tre
RETE3.jpg
Data di lancio 1988
Editore RSI
Sito web rsi.ch/retetre
Diffusione
Terrestre
Analogico Svizzera Italiana
Digitale DAB (Svizzera Italiana, Zurigo, Berna, Basilea)
Satellitare
Digitale DVB-S (Hotbird)
Streaming web
Internet In formato MP3

RSI Rete Tre (nota anche solo come Rete Tre) è il terzo canale radiofonico della RSI Radiotelevisione della Svizzera italiana succursale della SSR SRG Radiotelevisione svizzera. Si riceve sulle frequenze analogiche FM nella zona italofona della Svizzera (Canton Ticino e parte del Canton Grigioni). Dal 15 ottobre 2009 il suo raggio di emissione è esteso alle grandi città della Svizzera tedesca grazie all'incremento del numero dei ripetitori digitali DAB+[1].

Fondata alle 00:03 del 1º gennaio 1988, Rete Tre è l'emittente per il pubblico giovane che trasmette musica rock e pop, attenta alle tendenze non solo musicali e caratterizzata da un'animazione di taglio umoristico e dal costante contatto con gli ascoltatori.

In occasione del Radioday 2010 Rete Tre della RSI è stata insignita del titolo di "Swiss Radio of the Year", premio già vinto nel 2008.

Loghi[modifica | modifica wikitesto]

Programmi trasmessi[modifica | modifica wikitesto]

I programmi trasmessi più conosciuti sono quelli di carattere ironico. Sono infatti numerose le gag raccontate dalla radio, con i suoi numerosi personaggi inventati, legati a vicende successe nel Canton Ticino. In ordine casuale: gli Annovazzi, Faustino, Diktat il Dittatore, la signora Mario, l'agente Duilio Gianinella, l'avvocato Turner, Daniel l'alieno a due teste, l'Horroroscopo, Lindo Vino, Oetzi, la recluta Carletto, Blob, l'Elvezio e il Tano, Vladimir Vasslina, Alce e Baggiana, e tanti altri. Regolarmente vengono pubblicate raccolte su Compact Disc di queste gag, spesso date in omaggio ai radioascoltatori.

Rete Tre offre tre edizioni del radiogiornale e numerosi notiziari d'attualità. Programmi di carattere culturale, d'attualità e di promozione della scena musicale ticinese. Baobab, dal lunedì a venerdì dalle 17.00 alle 18.00, è lo spazio di approfondimento per eccellenza.

Alcuni servizi giornalistici e sketch dell'emittente svizzera hanno vinto premi di qualità[2][3][4][5].

È la rete radio concepita anche per avere il maggior contatto con il pubblico, per questo motivo alcune volte trasmette i suoi programmi fuori dalla sede di Lugano Besso in occasione di eventi musicali di importanza regionale, nazionale ed internazionale. Alcuni di questi sono: Palco ai Giovani, Festate, Estival Jazz, Bellinzona Blues Session, Paléo Festival Nyon, Montreux Jazz Festival, Street Parade, Blues to Bop.

Conduttori, comici e giornalisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Alessio Arigoni "Dj Stercoraro"
  • Paolo Attivissimo
  • Mary Birch-Bagutti
  • Angelo Caruso
  • Herbert Cioffi
  • Gian-Andrea Costa "Gian"
  • Chiara Fanetti "La Chià"
  • Luka Ferrara "Rudeboy"
  • Simona Foglia
  • Maurizio Forte "Dj Monnezza"
  • Carlotta Gallino "Charlie"
  • Paolo Guglielmoni
  • Alessandro Lorenzetti "Lorenz"
  • Rosy Nervi
  • Andrea Nicolini "Griso"
  • Luca Paltrinieri "Paltrax"
  • Ottavio Panzeri
  • Simone Rissone
  • Flavio Sala
  • Christian Testoni
  • Alessandra Visentini
  • Tijana Riva "Tiki"
  • Michele Serra
  • Max Rossi

Conduttori e giornalisti di Baobab[modifica | modifica wikitesto]

  • Manuela Bieri
  • Alessia Caracciolo
  • Paolo Cortinovis
  • Luisa Perego
  • Claudia Demircan
  • Lara Montagna
  • Luisa Perego
  • Andrea Rigazzi
  • Davide Riva
  • Paolo Riva
  • Natasha Bandecchi
  • Angelica Arbasini

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione