RCDE Stadium

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
RCDE Stadium
Corneprat
EstadioRCDE Pano.jpg
UEFA
Informazioni generali
StatoSpagna Spagna
UbicazioneCornellà de Llobregat
El Prat de Llobregat
Inizio lavori2003
Inaugurazione2 agosto 2009
Costo54,3 milioni di euro
ProprietarioEspanyol
ProgettoReid Fenwick Asociados
Esteve Gasulla
Joan Tusquets
Informazioni tecniche
Posti a sedere40 500
Classificazionecategoria 4 UEFA
StrutturaCemento armato, pianta ovale
CoperturaLega metallica e perspex su tutti i settori
Mat. del terrenoErba
Dim. del terreno105 m x 68 m
Uso e beneficiari
CalcioEspanyol
Mappa di localizzazione
Coordinate: 41°20′52.3″N 2°04′32.4″E / 41.347861°N 2.075667°E41.347861; 2.075667

L'RCDE Stadium, già noto come stadio stadio Cornellà-El Prat (in catalano: Estadi Cornellà-El Prat; in spagnolo Estadio Cornellà-El Prat) e, per ragioni commerciali, Power8 Stadium, è uno stadio di calcio dell'area metropolitana di Barcellona, in Spagna.

Di proprietà dell'Espanyol, ne ospita le gare casalinghe e si trova tra i comuni di Cornellà ed El Prat. Ha una capienza di oltre 40 000 posti a sedere.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

comuni di Cornellà de Llobregat ed El Prat

Nel 2002 la società comprò i terreni - una porzione di 18,2 ettaro|ettari - per 360 000 euro e l'1,9% del capitale sociale della società (150 000 euro). Dopo sei anni di lavori, per un costo complessivo di 65 milioni di euro, il 5 giugno 2009 ebbe luogo il simbolico atto di consegna delle chiavi alla società.[1] La partita inaugurale dello stadio Cornellà-El Prat, così denominato perché situato alla giunzione dei territori dei due comuni di Cornellà de Llobregat ed El Prat, fu disputata il 2 agosto 2009 e vide il successo dei padroni di casa dell'Espanyol sul Liverpool per 3-0.

La UEFA ha assegnato allo stadio quattro stelle, mentre la capienza di 40.000 spettatori potrà aumentare in futuro, vista la possibilità di ampliamento delle tribune. Salvo il terreno di gioco, che resterà scoperto, tutti i posti a sedere godono di copertura totale.

Dopo la morte di Daniel Jarque, capitano dell'Espanyol, avvenuta l'8 agosto 2009, appena sei giorni dopo l'inaugurazione dello stadio, fu proposto di intitolare lo stadio a suo nome.

Nel luglio 2014 lo stadio assunse il nome commerciale di Power8 Stadium per motivi di sponsorizzazione, ma nel 2015 emerse una frode perpetrata dallo stesso fondo di investimento Power8. Nel gennaio 2016 si ridenominò lo stadio RCDE Stadium, a conclusione del nuovo accordo di sponsorizzazione.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Stadio da 4 stelle UEFA.
  • Capacità di 40 500 spettatori.
  • Parcheggio interno di 3 278 posti.
  • Centro commerciale interno allo stadio.
  • Stadio costruito con criteri di risparmio energetico.
  • Moduli fotovoltaici sulla copertura, con una produzione di 1 113 000 W.
  • Stadio edificato in uno spazio di 36 000 .
  • Cimitero per soci della società.
  • Costruzione totalmente accessibile per persone invalide.

L'uso di energie rinnovabili[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio è uno dei primi in Europa a utilizzare energie rinnovabili. Utilizzando tecnologie all'avanguardia per ridurre i consumi di acqua ed elettricità, l'energia solare in eccesso raccolta dai moduli fotovoltaici sarà rivenduta attraverso la linea elettrica tradizionale mentre i pannelli solari termici serviranno per il riscaldamento dell'acqua. I guadagni previsti dalla società sono di circa 600 000 euro all'anno.

Costi[modifica | modifica wikitesto]

Si stima un costo di costruzione globale di 54,3 milioni di euro, 40 dei quali accollati dall'impresa LAR, che costruirà e gestirà la zona commerciale nel recinto sportivo. Un'altra parte del costo è stata abbattuta attraverso sovvenzioni pubbliche ed accordi commerciali con i vari sponsor. I costi nel dettaglio:

  • 36/40 milioni per la costruzione della struttura;
  • 8 milioni per urbanizzare la zona;
  • 3 milioni per i moduli fotovoltaici;
  • 1 milione di spese aggiuntive.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]