R.D. 7 agosto 1936 n.1720

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Regio Decreto del 7 agosto 1936 n.1720 è una legge del Regno d'Italia promulgata durante la XXIX legislatura del Regno d'Italia nel Governo Mussolini.

Testo[modifica | modifica wikitesto]

La legge composta da un unico articolo espone due tabelle.
Nella tabella A è presente un elenco di 70 categorie di lavori che sono vietati a fanciulli e donne minorenni, elenco che si può estendere a tutti quei lavori che secondo l'ispettore corporativo vengono svolti in luoghi di lavoro pregiudizievoli alla salute ed a la integrità fisica di fanciulli e donne minorenni.
Nella tabella B è presente un elenco di 24 categorie di mansioni che i fanciulli e le donne minorenni possono svolgere, ma con un insieme di atti volti alla prevenzione per a tutelare la salute e l'integrità fisica degli stessi, indicate dall'ispettore corporativo.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tofoletto Franco, Codice del Lavoro, IlSole24Ore, 2011. ISBN 9788832404777.