Quinto Sosio Senecione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Quinto Sosio Sesecione (latino: Quintus Sosius Senecio; 65 circa – 110 circa[1]) è stato un politico e militare romano[2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era cognato del famoso scrittore di arte militare, Sesto Giulio Frontino. Ottenne il grado di legatus legionis della Legio I Minervia nel 90-92, in Germania inferiore, poi l'amministrazione provinciale della Gallia Belgica nel 93-95[3].

Divenne console in epoca imperiale nel 99 e nuovamente nel 107 insieme a Lucio Licinio Sura[4].

Partecipò, in seguito, alla conquista della Dacia, accompagnando l'imperatore Traiano durante la prima (101-102) e seconda campagna militare (105-106[5]) e meritandosi per gli alti meriti resi, gli ornamenta triumphalia. Sembra essere infatti il dux menzionato in un'iscrizione rinvenuta a Viminacium databile a quegli anni.[6]

Fu anche, con molta probabilità, amico di Plinio il Giovane, che lo cita in alcune sue lettere, oltre ad essere menzionato da Plutarco in più passi della sua opera Vite parallele (Theseus, 1, Demosth. 1, Brut. 1).

Parentele rilevanti di Quinto Sosio Senecione

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guido Migliorati, Cassio Dione e l'impero romano da Nerva ad Antonino Pio – alla luce dei nuovi documenti, Milano 2003, p.124.
  2. ^ Julian Bennet (Trajan, Optimus Princeps, Bloomington 2001, p.88, n.15-16 (pag.258)) attribuisce l'iscrizione acefala CIL VI, 1444 a Sosio Senecione, contrariamente a quanti la attribuiscono a Lucio Licinio Sura.
  3. ^ Guido Migliorati, Cassio Dione e l'impero romano da Nerva ad Antonino Pio – alla luce dei nuovi documenti, Milano 2003, p.119 e seg..
  4. ^ CIL XIV, 4742.
  5. ^ CIL VI, 1444.
  6. ^ AE 1903, 301.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Julian Bennet, Trajan, Optimus Princeps, Bloomington 2001. ISBN 0-253-21435-1
  • Guido Migliorati, Cassio Dione e l'impero romano da Nerva ad Antonino Pio – alla luce dei nuovi documenti, Milano 2003.
Predecessore Fasti consulares Successore Consul et lictores.png
Imperatore Cesare Nerva Augusto IV,
Imperatore Cesare Nerva Traiano Augusto II
(99 d.C.)
con Aulo Cornelio Palma Frontoniano
Imperatore Cesare Nerva Traiano Augusto III,
Sesto Giulio Frontino
I
Lucio Ceionio Commodo,
Sesto Vettuleno Civica Ceriale
(107 d.C.)
con Lucio Licinio Sura III
Appio Annio Trebonio Gallo,
Marco Atilio Metilio Bradua
II