Questa è la mia terra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Questa è la mia terra
Paese Italia
Anno 2006
Formato serie TV
Genere drammatico
Stagioni 2
Episodi 14
Durata 100 min (puntata)
Lingua originale Italiano
Rapporto 16:9
Crediti
Ideatore Giorgio Biavati
Regia Raffaele Mertes
Soggetto Eleonora Fiorini, Dante Palladino, Marco Amato, Giancarlo Balmas
Sceneggiatura Eleonora Fiorini, Dante Palladino, Maura Nucciatelli, Fabrizio Cestaro, Anna Mittone, Paola Fossataro, Dido Castelli
Interpreti e personaggi
Fotografia Fabio Delle Fratte
Montaggio Ugo De Rossi
Musiche Savio Riccardi
Scenografia Walter Caprara
Costumi Claudio Cordaro
Produttore Paolo Bassetti e Massimo Del Frate
Produttore esecutivo Gaetano Daniele
Casa di produzione RTI
Prima visione
Dal 9 aprile 2006
Al 20 febbraio 2008
Rete televisiva Canale 5
Opere audiovisive correlate
Seguiti Questa è la mia terra - Vent'anni dopo

Questa è la mia terra è una serie televisiva formata da due stagioni e trasmessa da Canale 5 a partire dalla primavera 2006 in prima serata. La serie è diretta da Raffaele Mertes e prodotta da Mediavivere per RTI. Tra gli attori protagonisti Roberto Farnesi, Remo Girone, Massimo Poggio e Kasia Smutniak.

Dopo il successo ottenuto con la prima stagione, è stato prodotta una seconda stagione, che è anche un seguito delle vicende antecedenti, intitolata Questa è la mia terra - Vent'anni dopo. È andata in onda la prima volta nel 2008.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 8 2006
Seconda stagione 6 2008

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

La storia si svolge nell'Agro Pontino ai tempi della bonifica. La famiglia Corradi (formata da Guido, il padre, Giulia, Fausto, Silvana, Bianca, Alberto) si trasferisce dall'Emilia-Romagna in Agro Pontino. La vita scorre felice fino a quando Giulia non incontra i due amici Andrea e Giacomo. Andrea è figlio di coloni (gli Acciari), invece Giacomo è il figlio del padrone De Santis. I due si innamorano perdutamente di Giulia, ma Giulia si innamora di Andrea e decide di sposarlo. Gli eventi non giovano a loro favore, infatti purtroppo muore prima il padre di Andrea, Mario, e poi Silvana, sorella di Giulia, dopo aver subito violenza, uccide Amedeo, lo zio di Andrea; tutti danno la colpa ad Andrea perché lo avevano visto minacciare lo zio, e Andrea viene arrestato. Giulia è triste e Giacomo si offre di aiutarla per dimostrare l'innocenza di Andrea, ma non vi riescono perché il padre di Giacomo gli rema contro. Andrea decide dal carcere di dimenticare Giulia ma non vi riesce; la ragazza amareggiata dal comportamento di Andrea cade fra le braccia di Giacomo e decide di sposarlo. Nel frattempo impazza la guerra e Fausto, fratello di Giulia, è costretto a partire. Andrea viene a scoprire che Giulia si vuole sposare, con un colpo dell'ex fidanzata di Giacomo viene liberato ma arriva troppo tardi e Giulia si è già sposata. Dopo un po' di mesi Giacomo dice a Giulia che Andrea è morto in guerra; invece non è vero: Andrea è un disertore ed è diventato un partigiano. Successivamente Giulia dà alla luce Pietro. Intanto sua sorella Bianca si è già messa con il dottore Aiello e Silvana è finita in un brutto giro. Dopo Giulia viene a scoprire che Andrea è vivo e lo incontra. Andrea intanto ha scoperto che i De Santis vogliano impadronirsi di tutte le terre e lasciare i coloni a bocca asciutta, così riesce a mettere tutti i coloni contro i De Santis e a riprendersi le terre. Giulia si schiera anch'essa contro Giacomo e può finalmente riabbracciare Andrea. I De Santis sono costretti a scappare in America. La storia finisce con un'immagine dell'Agro Pontino.

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Siamo nel 1958, sempre nell'Agro Pontino. Molti dei personaggi presenti ai tempi della bonifica sono scomparsi. Il paese ha affrontato la tragedia della guerra e ne è uscito completamente diverso. I protagonisti però sono sempre loro: Andrea e Giulia sono riusciti a sposarsi, e vivono nella loro grande casa con Pietro (figlio del primo matrimonio di Giulia, ma in realtà figlio proprio di Andrea) e Ada (adottata alla fine della guerra).

Giacomo, che, in seguito alla fuga, ha vissuto qualche anno in America, è tornato al suo paese d'origine apparentemente come imprenditore, ma i suoi incarichi sono molto più segreti e legati allo spionaggio internazionale.

Silvana è diventata una famosa attrice di fotoromanzi e si è sposata con uno spregiudicato affarista: Leonardo Del Negro.

Bianca prosegue il suo felice matrimonio con il dottor Aiello e 2 gemellini. Lavora come infermiera, ma cerca di laurearsi in medicina.

La storia inizia con Giulia che scopre la relazione extra-coniugale di Andrea con Silvana, ma in realtà la loro storia è molto vecchia: risale ai tempi in cui Andrea la salvò dalle acque, e in quell'istante fecero l'amore e Silvana dopo rimase incinta di Andrea ma diede il bambino proprio in adozione. Il bambino si chiamava Fausto e viene creduto morto, in quanto nel 1943 fu deportato insieme con la sua famiglia adottiva ebrea ad Auschwitz, ma non è così perché nel Capodanno del 1958 che portava al 1959 si vede un ragazzo di nome Davide baciare Ada, ma in realtà è il figlio di Silvana e Andrea, ma tutto ciò si scoprirà in seguito. Nello stesso Capodanno anche Pietro, andato a Roma per fare compagnia ad Ada, bacia Lucia, la maestra dell'istituto di Giulia, da sempre innamorata di lui. Intanto, Giacomo seduce nuovamente Giulia e vi riesce visto che nella notte di Capodanno fanno l'amore, ma in realtà Giacomo ha bisogno di lei per le sue indagini ed è l'unica di cui può fidarsi: Giulia lo scoprirà in seguito e lo aiuterà.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Attore Personaggio Note
Kasia Smutniak Giulia Corradi
Roberto Farnesi Andrea Acciari
Massimo Poggio Giacomo De Santis
Remo Girone Umberto De Santis Scappato in America durante la guerra
Nino Castelnuovo Guido Corradi
Catherine Spaak Emma De Santis Scappata in America durante la guerra
Ottavia Piccolo Anna Petrucci
Massimo Ciavarro Giuseppe Aiello
Cristina Moglia Bianca Corradi
Francesco Venditti Fausto Corradi Caduto in guerra
Myriam Catania Silvana Corradi
Lorenzo De Angelis Alberto Corradi
Francesco Pannofino Amedeo Petrucci Ucciso per mano di Silvana
Magdalena Grochowska Helena Trevor Luce
Glauco Onorato Dino Petrucci
Franco Trevisi Conte Rispo
Elisabetta Pellini Marta Rispo
Giorgio Colangeli Mario Acciari Ucciso per mano di Amedeo
Sandro Giordano Sandro
Domenico Fortunato Sergio Ucciso per mano del partigiano Leone
Armando De Razza Cianfanna
Lina Bernardi Maria
Simona Borioni Ines
Francesco Mistichelli Giovanni Acciari
Ciro Capano Ettore
Lorenzo Federici Alunno Scuola
Patrizio Pelizzi Partigiano Leone
Maurizio Rapotec ufficiale tedesco
Filippo Valle contadino Antonio
Laura Glavan Ada Acciari
Pamela Saino Lucia
Emanuele Bosi Pietro Acciari
Francesco Rossi Salvemini Davide
Lorenzo Ciompi Leonardo Del Negro
Riccardo Francia Alfredo

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione