Quattro reliquiari della Vergine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Annunciazione e Adorazione dei Magi
Morte e Assunzione della Vergine
Incoronazione della Vergine
Madonna della Stella

I Quattro reliquiari della Vergine sono altrettanti pannelli dipinti su tavole cuspidate opera di fra Giovanni Masi su disegno di Beato Angelico, destinati al convento di Santa Maria Novella e datati al 1434.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I quattro tabernacoli-reliquiario vennero creati in un periodo di grande impegno artistico dell'Angelico, allora frate nel convento di San Domenico a Fiesole, dedito a realizzare opere monumentali come il Tabernacolo dei Linaiuoli e le pale per la chiesa di San Domenico, quali l'Annunciazione e l'Incoronazione della Vergine. Il committente era fra Giovanni di Zanobi Masi, che morì il 27 giugno 1434, termine ante quem per l'opera.

Le opere vennero in seguito trasferite al Museo di San Marco, tranne una che andò dispersa prima di approdare, tramite la mediazione di Bernard Berenson, all'Isabella Stewart Gardner Museum di Boston.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Le tre tavole sono:

Le opere si contraddistinguono per la delicata cromia, la salda spazialità prospettica e la luminosita dei dipinti degli anni trenta dell'Angelico.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]