Quattro Terzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il sistema Quattro Terzi (Four Thirds) è uno standard fotografico presentato nel 2002 e sviluppato da Olympus e Kodak per applicazioni nel campo della fotografia digitale.

Tabella comparativa dei diversi formati

Il nome Quattro Terzi deriva dalla dimensione del sensore, la cui superficie è pari a quella del vecchio tubo catodico da 4/3" di diametro. In realtà lo standard Quattro Terzi non specifica il fattore di forma, ma solo la dimensione della diagonale del sensore, per cui un sensore con fattore di forma pari a 3:2 non è escluso a priori.

Questo standard differisce dal più diffuso APS (Advanced Photo System) per un sensore di dimensioni inferiori (17,3 mm x 13 mm, contro i 25,1 mm x 16,7 mm dell'APS-C), ma soprattutto per il rapporto base/altezza che è appunto pari a 4/3, mentre nell'APS-C è di 3/2. Questo consentirebbe, secondo i progettisti, una ottimizzazione delle prestazioni fotografiche e favorirebbe la realizzazione di corpi macchina e ottiche molto compatti. In particolare, le ottiche sul sistema Quattro Terzi offrono un angolo di campo dimezzato rispetto ad ottiche di uguale lunghezza focale montate su corpi macchina Full frame o sui tradizionali corpi a pellicola di formato 35mm.

Compatibilità[modifica | modifica wikitesto]

Lo standard Quattro Terzi comprende anche una particolare versione di raccordo con flangia a baionetta tra corpo macchina ed obiettivi, che rende compatibili tra di loro i componenti prodotti dalle aziende che hanno aderito allo standard.

Queste aziende al momento sono (in ordine alfabetico):

Micro Quattro Terzi[modifica | modifica wikitesto]

A fine 2008 Olympus e Panasonic hanno presentato il nuovo standard Micro Quattro Terzi (Micro Four Thirds) privo di specchio reflex e di pentaprisma, con corpi macchina ancora più compatti. Tramite adattatore è possibile utilizzare lenti nel formato QuattroTerzi su corpi Micro Quattro Terzi. Cosina Voigtländer il 26 agosto 2010 entra a far parte del consorzio Micro Quattro Terzi presentando una nuova lente (Nocton 25mm f/0.95) con attacco micro 4/3. Il 4 febbraio 2011 Schneider Kreuznach annuncia il suo ingresso nel micro4/3 ufficializzando la vendita di lenti con autofocus. Anche Zeiss è interessata alla costruzione di lenti per questo sistema.

Fotocamere prodotte

Attualmente solo Olympus, Panasonic e Black Magic Cinema Camera producono corpi macchina, DJI produce sistemi di ripresa specifici per droni, mentre tutte le altre aziende che hanno aderito al sistema Micro Quattro Terzi producono solamente lenti. A inizio 2014 Kodak rilascia le specifiche di un corpo macchina, denominato S-1, di imminente produzione, diventando quindi il terzo produttore di fotocamere nello standard Micro Quattro Terzi.

Olympus integra lo stabilizzatore nel corpo macchina.

Serie PEN:

  • E-P1, E-P2, E-P3, E-P5
  • E-PL1, E-PL2, E-PL3, E-PL5, E-PL7
  • E-PM1, E-PM2

Serie OM-D:

  • E-M10, E-M5, E-M1 Serie con mirino elettronico (EVF)

Panasonic ha sperimentato e prodotto diverse soluzioni:

  • G1, G10, G2, G3, G5, G6, G7. Serie entry level con mirino elettronico (EVF).
  • GH1, GH2, GH3. Serie di alto livello, soprattutto per le potenzialità del video, con mirino elettronico (EVF).
  • GF1, GF2, GF3, GX1. Serie compatta senza mirino elettronico (EVF), ha portato le misure all'estremo (più simili a compatte di fascia alta)
  • GX7, Compatta con mirino elettronico, prestazioni semi-professionali.
  • AG-AF101 videocamera professionale che utilizza sensore e attacco della baionetta Micro Quattro Terzi

La G6 e tutti i modelli della seconda e terza serie di Panasonic integrano uno schermo Touch.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Fotografia Portale Fotografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fotografia