Quartieri alti (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quartieri alti
Titolo originale Easy Street
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1986-1987
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 1
Episodi 22
Durata 30 min (episodio)
Lingua originale inglese
Rapporto 1,33 : 1
Crediti
Ideatore Hugh Wilson
Interpreti e personaggi
Musiche Parmer Fuller
Produttore esecutivo Andy Borowitz
Casa di produzione Viacom Productions
Prima visione
Dal 13 settembre 1986
Al 29 aprile 1987
Rete televisiva NBC

Quartieri alti (Easy Street) è una serie televisiva statunitense in 22 episodi trasmessi per la prima volta nel corso di una sola stagione dal 1986 al 1987.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L.K. McGuire è una showgirl che resta vedova dopo aver sposato un uomo molto ricco e rimane da sola a "combattere" contro la famiglia di questi che vogliono impossessarsi interamente dell'eredità. Ella deve combattere in particolare contro Eleanor Standard, la sorella del marito, e suo marito Quentin, che vivono nella villa di famiglia di Beverly Hills insieme a L.K.. Per farsi dare manforte, L.K. invita a vivere con lei lo zio Alvin 'Bully' Stevenson e un amico di questi, Ricardo Williams, che si trasferiscono nella casa fra la costernazione di Eleanor e Quentin, che faranno di tutto per sbarazzarsi di loro, e l'imbarazzo del maggiordomo Bobby.[1]

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

  • L.K. McGuire (22 episodi, 1986-1987), interpretata da Loni Anderson.
  • Zio Alvin 'Bully' Stevenson (22 episodi, 1986-1987), interpretato da Jack Elam.
  • Ricardo Williams (22 episodi, 1986-1987), interpretato da Lee Weaver.
  • Eleanor Standard (22 episodi, 1986-1987), interpretata da Dana Ivey.
  • Quentin Standard (22 episodi, 1986-1987), interpretato da James Cromwell.
  • Bobby (22 episodi, 1986-1987), interpretato da Arthur Malet.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie, ideata da Hugh Wilson, fu prodotta da Viacom Productions.[2] Le musiche furono composte da Parmer Fuller.[3]

Registi[modifica | modifica wikitesto]

Tra i registi sono accreditati:[3]

Sceneggiatori[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli sceneggiatori sono accreditati:[3]

  • Janis Hirsch in un episodio (1986)
  • Bruce Rasmussen in un episodio (1986)
  • Hugh Wilson in un episodio (1986)
  • Sheldon Bull in un episodio (1987)
  • Andy Borowitz
  • Richard Dubin

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie fu trasmessa negli Stati Uniti dal 13 settembre 1986 al 29 aprile 1987 [4][5] sulla rete televisiva NBC.[2] In Italia è stata trasmessa con il titolo Quartieri alti.[1]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[6]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA
Prima stagione 22 1986-1987

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Quartieri alti - MYmovies, mymovies.it. URL consultato il 21 aprile 2012.
  2. ^ a b Quartieri alti - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione, imdb.it. URL consultato il 21 aprile 2012.
  3. ^ a b c Quartieri alti - IMDb - Cast e crediti completi, imdb.it. URL consultato il 21 aprile 2012.
  4. ^ Quartieri alti - IMDb - Elenco degli episodi, imdb.it. URL consultato il 21 aprile 2012.
  5. ^ Quartieri alti - tv.com - Elenco degli episodi, tv.com. URL consultato il 21 aprile 2012.
  6. ^ Quartieri alti - IMDb - Date di uscita, imdb.it. URL consultato il 21 aprile 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia:
0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione