Quartetto per pianoforte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Un quartetto per pianoforte è una composizione di musica da camera per pianoforte e altri tre strumenti, o un gruppo musicale comprendente tali strumenti. Questi altri strumenti sono di solito un trio d'archi composto da violino, viola e violoncello.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I quartetti per pianoforte per questa formazione standard furono scritti da Wolfgang Amadeus Mozart, Robert Schumann, Ludwig van Beethoven, Johannes Brahms, Antonín Dvořák e Gabriel Fauré. Nel XX secolo i compositori hanno anche scritto per gruppi più vari, come il Quartetto di Anton Webern, opus 22 (1930), ad esempio, per pianoforte, violino, clarinetto e sassofono tenore e il quartetto di Paul Hindemith (1938) e Quatuor pour la fin du temps di Olivier Messiaen (1940) per pianoforte, violino, violoncello e clarinetto. Un primo esempio di questo può essere trovato nel quartetto di Franz Berwald per pianoforte, corno, clarinetto e fagotto (1819), la sua opera prima.[1]

Una rara forma di quartetto per pianoforte è composta da due pianoforti con due musicisti per ogni piano. Questo tipo di gruppo viene definito informalmente come "pianoforte a otto mani" o "due pianoforti a otto mani". Il pianoforte a otto mani era popolare alla fine del XIX secolo prima dell'avvento delle registrazioni poiché era un meccanismo per riprodurre e studiare opere sinfoniche. Gli amanti della musica potevano ascoltare le principali opere sinfoniche tutte nella comodità di un salotto o di una sala da musica con due pianoforti e quattro pianisti. Molte delle opere popolari di Wolfgang Amadeus Mozart, Robert Schumann, Johannes Brahms, Antonín Dvořák sono state trascritte per due pianoforti a otto mani. La maggior parte della musica per pianoforte a 8 mani consiste in trascrizioni o arrangiamenti.

Lista delle opere[modifica | modifica wikitesto]

Quella che segue è un elenco incompleto di quartetti per pianoforte di compositori famosi e meno noti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Franz Bernwald, short biography and list of works
  2. ^ Tirimo, F. (no date) Works - Piano Quartet. Available at: http://www.jamesfrancisbrown.com/works/work.asp?workid=296&order=catdate (Accessed: 13 October 2015)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Basil Smallman (1994) The Piano Quartet and Quintet: Style Structure, and Scoring, New York: Oxford University Press. ISBN 0-19-816640-0.
  • Altmann, W., Handbuch für Klavierquartettspieler, Wolfenbüttel, 1936
  • Cobbett, W.W., Cyclopedic Survey of Chamber Music, 3 vols, Londres, 1929/2 1963
  • Gut, S., La musique de chambre en France de 1870 à 1918, Paris, 1978
  • Hinson, J., The Piano in Chamber Ensemble: An Annotated Guide, Bloomington, Indiana, & Londres, 1978
  • Kidd, R., The Emergence of chamber music with obbligato keyboard in England, dans Acta Musicologica, XLIV, 1972, p. 138.
  • Saam, J., Zur Geschichte des Klavierquartetts bis in die Romantik, Sammlung Musikwissenschaftler Abhandlungen n° 9, Strasbourg, 1932
  • Smallman, B., The Piano Quartet and Quintet. Style, Structure and Scoring, Clarendon Press, Oxford, 1994
  • Stern, M.G., « Keyboard Quartets and Quintets published in London, 1756-1775: A Contribution to the History of Chamber Music with Obbligato Keyboard », Univ. of Pennsylvania, diss., 1979
  • de Wasseige, F.E., Répertoire du Quatuor à clavier, ouvrage en préparation

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica