Quartetto per il dialogo nazionale tunisino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Premio Nobel
Nobel per la pace
2015

Il Quartetto per il dialogo nazionale tunisino (in arabo: الحوار الوطني التونسي‎, al-Ḥiwār al-Waṭanī al-Tūnusī, cioè "Dialogo Nazionale Tunisino"), è un gruppo composto da quattro organizzazioni che avevano come obiettivo di costruire una democrazia pluralistica in Tunisia durante la Rivoluzione del Gelsomino nel 2011.

Il Quartetto per il dialogo nazionale tunisino è composto da quattro organizzazioni della società tunisina:

  • L'Unione Generale Tunisina del Lavoro (in francese "Union Générale Tunisienne du Travail", UGTT, in arabo: الاتحاد العام التونسي للشغل‎, al-Ittiḥād al-ʿĀmm al-Tūnusī li-l-shughl)
  • La Confederazione Tunisina dell'Industria (in francese "Union Tunisienne de l'Industrie, du Commerce et de l'Artisanat", UTICA, in arabo: الاتحاد التونسي للصناعة والتجارة والصناعات التقليدية‎, al-Ittiḥād al-Tūnusī li-l-Ṣināʿa al-Taqlīdiyya)
  • La Lega Tunisina per la Difesa dei Diritti dell'Uomo (in francese "Ligue Tunisienne pour la Défense des Droits de l'Homme", LTDH, in arabo: الرابطة التونسية للدفاع عن حقوق الإنسان‎, al-Rābiṭa al-Tūnusiyya li-l-Difāʿa ʿan Ḥuqūq al-Insān))
  • L'Ordine Nazionale degli Avvocati di Tunisia (in francese "Ordre National des Avocats de Tunisie", ONAT, in arabo: ﺍﻟﻬﻴئة الوطﻨﻴـة ﻟﻠمحامين ﺑﺘﻮﻧﺲ‎, al-Hayʾa al-Waṭaniyya li-l-muḥāmīn bi-Tūnus)

Nel 2015 il quartetto è stato premiato con il Premio Nobel per la pace "per il suo contributo decisivo alla costruzione di una democrazia pluralistica in Tunisia, sulla scia della Rivoluzione del Gelsomino del 2011".[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In inglese "for its decisive contribution to the building of a pluralistic democracy in Tunisia in the wake of the Jasmine Revolution of 2011": (EN) The Nobel Peace Prize 2015, Nobelprize.org., 9 ottobre 2015. URL consultato il 9-10-2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]