Quarata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il comune della provincia di Pistoia, vedi Quarrata.
Quarata
frazione
Quarata – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
ProvinciaProvincia di Arezzo-Stemma.png Arezzo
ComuneArezzo-Stemma.png Arezzo
Territorio
Coordinate43°30′00″N 11°49′29″E / 43.5°N 11.824722°E43.5; 11.824722 (Quarata)Coordinate: 43°30′00″N 11°49′29″E / 43.5°N 11.824722°E43.5; 11.824722 (Quarata)
Abitanti2 000[1]
Altre informazioni
Cod. postale52100
Prefisso0575
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantiquaratini
Patronosant'Andrea apostolo
Giorno festivo30 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Quarata
Quarata

Quarata è una frazione di circa 2.000 abitanti del comune di Arezzo che si trova in direzione Nord-Ovest rispetto al centro della città, lungo la Via Setteponti in direzione di Castiglion Fibocchi. Gli abitanti sono detti "quaratini".

La frazione amministrativamente fa parte della Circoscrizione 1.

È uno dei nuclei medievali più importanti del comune di Arezzo. Secondo lo studioso Carlo Starnazzi, il suo castello fu usato da Leonardo da Vinci come punto d'osservazione del paesaggio che poi dipinse nella Gioconda. Tale ipotesi ha trovato supporto anche da parte di altri studiosi.

Nelle vicinanze del paese si estende il "Triangolo delle Cave", un'area agricola di 400 ettari che comprende anche le frazioni di Patrignone e Campoluci. Recentemente sono in atto operazioni per la salvaguardia ambientale della zona con continue sollecitazioni agli organi competenti circa la riqualificazione e bonifica del territorio.

La tradizione vuole che il 10 gennaio 1276, qui morisse Gregorio X[2], al suo ritorno dal concilio di Lione II.

Il patrono è Sant'Andrea apostolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ circa
  2. ^ [1] Istoria genealogica delle famiglie nobili Toscane et Umbre, Volume 1di Eugenio Gamurrini p. 384).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]