Qualità dei dati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La qualità dei dati si riferisce alla condizione di un insieme di valori di variabili qualitative o quantitative. Esistono molte definizioni di qualità dei dati, ma i dati sono generalmente considerati di alta qualità se sono "adatti ai [suoi] usi previsti nelle operazioni, nel processo decisionale e nella pianificazione".[1][2]

Potrebbe essere necessaria la pulizia dei dati per garantirne la qualità.[3]

ISO 8000 è uno standard internazionale per la qualità dei dati.[4]

Statistica[modifica | modifica wikitesto]

La qualità dei dati, in statistica, è la aderenza dei dati rilevati alla realtà concreta che si vuole misurare.[5] Essa è definita da caratteristiche di validità e di conformità al tipo di analisi che viene effettuata.

Fra i parametri utili a stabilire la qualità dei dati sono misurabili l'accuratezza, l'attendibilità, la completezza, la consistenza.

Informatica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Thomas C. Redman, [ Qualità dei dati. Data Driven: Profiting from Your Most Important Business Asset], Harvard Business Press, 30 dicembre 2013, ISBN 978-1-4221-6364-1.
  2. ^ Kayode Philip Fadahunsi, James Tosin Akinlua, Siobhan O’Connor, Petra A Wark, Joseph Gallagher, Christopher Carroll, Azeem Majeed e John O’Donoghue, Protocol for a systematic review and qualitative synthesis of information quality frameworks in eHealth, in BMJ Open, vol. 9, nº 3, March 2019, pp. e024722, DOI:10.1136/bmjopen-2018-024722, ISSN 2044-6055 (WC · ACNP).
  3. ^ What is data scrubbing (data cleansing)? - Definition from WhatIs.com, su searchdatamanagement.techtarget.com.
  4. ^ ISO/TS 8000-1:2011 Data quality -- Part 1: Overview, International Organization for Standardization. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  5. ^ Glossario della qualità dei dati statistici, su regione.toscana.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]