Qilian Shan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monti Qilian
DEMQilianShan.png
I monti Qilian
StatoCina Cina
ProvinciaQinghai e Gansu
Altezza5 800 m s.l.m.
Coordinate39°12′N 98°32′E / 39.2°N 98.533333°E39.2; 98.533333Coordinate: 39°12′N 98°32′E / 39.2°N 98.533333°E39.2; 98.533333
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Cina
Monti Qilian
Monti Qilian

I monti Qilian, in cinese 祁連山山: (pinyin) Qilian Shan o (romanizzazione Wade-Giles) Ch'i-lien Shan, noti anche come Nan Shan, sono un'impervia catena montuosa situata al confine tra le province di Qinghai e Gansu (Cina centro-occidentale).[1]

I ghiacciai presenti nell'area ricoprono una superficie di circa 1970 km² e contengono circa 95 km³ di ghiaccio. Questa vasta riserva di ghiaccio costituisce la più importante riserva idrica per impiego agricolo e industriale e utilizzo pubblico per il corridoio di Hexi (Gansu) a nord e per il bacino del Qaidam a sud. Tali monti si innalzano fino a 5800 m, e la maggior parte delle vette supera i 4000 m. La neve ricopre le cime dei monti, e branchi di bestiame domestico pascolano nelle valli ben irrigate.

Baluardo insormontabile e privo di passi, la catena montuosa forma il confine meridionale del corridoio di Hexi, storico passaggio tra la Cina orientale e l'Asia centrale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Association for Asian Studies, Far Eastern Association (U.S.), The Journal of Asian studies, Volume 62, Issue 1, Association for Asian Studies, 2003, p. 262, ISBN 0-691-09676-7. URL consultato il 28 giugno 2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]