Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Qibla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Coordinate: 21°25′24″N 39°49′24″E / 21.423333°N 39.823333°E21.423333; 39.823333

Un fedele di fronte alla Caaba, al centro de La Mecca
Qibla

Col termine arabo qibla (in arabo: قبلة‎) si indica la direzione della città de La Mecca e del santuario islamico della Caaba cui deve rivolgere il proprio viso il devoto musulmano quando sia impegnato nella Ṣalāt (preghiera).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Originariamente, questa direzione era verso Gerusalemme e il fatto che nel 624 Maometto ricevesse una Rivelazione divina mentre era intento nella preghiera in una moschea di Quba', nei sobborghi di Medina, fece chiamare questa moschea "moschea delle due qible" (moschea delle due Qibla) e Gerusalemme "la prima delle due qible". L'accaduto è ricordato nella sura 2 del Corano, detta al-Baqara, "della Vacca" (vv. 136-142).

Qibla assoluta[modifica | modifica wikitesto]

La qibla "assoluta" è considerata un punto intermedio tra il mizāb della Caaba - il tubo di gronda che permette alle acque piovane di defluire dal tetto del massimo santuario dell'Islam - e il suo angolo occidentale. È qui che, se ci si trovasse all'interno della Caaba, dovrebbe per l'appunto volgersi colui che pregasse.

Occasioni diverse oltre alla preghiera[modifica | modifica wikitesto]

L'orientamento viene osservato anche quando debba essere inumato un cadavere d'un musulmano e quando si compie un sacrificio canonico d'un animale, come avviene nel giorno 10 Dhu l-Hijja, nella festività definita festa del sacrificio o al-nahr del pellegrinaggio detto hajj. In tale circostanza il muso della bestia dovrà essere girato in direzione della principale Città Santa dell'Islam a causa della sacralità dell'atto.

Pratiche analoghe[modifica | modifica wikitesto]

Il volgersi in direzione di un qualche luogo ritenuto sacro è caratteristica anche di altre religioni. Gli Ebrei pregano, ad esempio, volgendosi in direzione di Gerusalemme (così come i cristiani di Siria e i primi cristiani anche nei paesi dell'Europa), mentre gli Esseni pregavano in direzione del sole sorgente.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Keppel Archibald Cameron Creswell, Early Islamic Architecture, Oxford, The Claredon Press, 1932-40.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Rilevazione della qibla[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]