Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Qiang (arma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Qiang (cinese: 槍; Pinyin: qīang; Wade-Giles: ch'iang) è il termine cinese per lancia. In Cina, il qiang è conosciuto come una delle quattro principali armi delle arti marziali, insieme al gun, al dao e al jian[1]. Per la sua facilità di costruzione, il qiang è stata una delle armi più utilizzate nei campi di battaglia della Cina pre-moderna.

Caratteristiche comuni della lancia cinese sono la punta a forma di foglia e il ciuffo rosso a coda di cavallo fissato sotto la punta. Quando la lancia è mossa velocemente, il ciuffo aiuta a confondere la vista dell'avversario, dando un effetto sfumato al movimento della punta. Il ciuffo ha anche un'altra funzione, che è quella di fermare il sangue che dalla punta scivolerebbe sull'impugnatura rendendo meno salda la presa. La lunghezza varia tra i due metri, usata di solito dalla fanteria, fino a quattro metri, usata dalla cavalleria. Nelle arti marziali cinesi la lunghezza è in genere fissata in base all'altezza del praticante; come riferimento si utilizza la punta delle dita di un braccio disteso in alto che devono coincidere con l'estremità della punta. Qiu Pixiang[2] afferma che l'asta è generalmente fatta di legno duro, soprattutto in Frassino Americano (白蠟木T, 白蜡木S, báilàmù P, pai la mu W) che è duro , dritto e resiliente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Wu Bin, Li Xingdong e Yu Gongbao, Essentials of Chinese Wushu, Foreign languages press, Beijing, 1992, pp.113-120
  2. ^ Qiu Pixiang, Basic Of Spear Play, Foreign Languages Press, Beijing 1999, ISBN 7-119-01392-0, pag.3

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Qiu Pixiang, Basic Of Spear Play, Foreign Languages Press, Beijing 1999, ISBN 7-119-01392-0

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Armi Portale Armi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di armi