Qfwfq

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Qfwfq è il narratore e protagonista di alcune storie scritte da Italo Calvino, tra cui le Cosmicomiche e Ti con zero.

Descrizione del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Qfwfq è vecchio quanto l'Universo. Egli ha assunto diverse forme che rammenta come differenti "incarnazioni". Per esempio, nella storia "Il sangue, il mare" (tratta da Ti con zero) il personaggio è alla guida di una automobile insieme a tre altre persone, ma ricorda anche la sua vita sotto forma di ameba. Qfwfq descrive anche la sua famiglia che ha le sue stesse caratteristiche e la sua età.[1]. È in competizione con una simile entità chiamata Kgwgk[2] e col suo vecchio compagno di giochi Pfwfp [3].

Il nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome "Qfwfq" (come pure "Kgwgk" e "Pfwfp") è palindromo, ossia si legge nello stesso modo anche da destra a sinistra.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Calvino, Italo. "Sul far del giorno"
  2. ^ Calvino, Italo. "Un segno nello Spazio"
  3. ^ Calvino, Italo. "Giochi senza fine"