Qasr al-Hayr al-Gharbi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 34°22′28″N 37°36′21″E / 34.374444°N 37.605833°E34.374444; 37.605833

Qasr al-Heer al-Gharbi

Il Qasr al-Hayr al-Gharbi (in arabo: قصر الحير الغربي‎ ), cioè "Il palazzo cintato occidentale" è un palazzo sito nel centro del deserto siriano.

Posizione[modifica | modifica wikitesto]

Si trova a 80 km a sud-ovest di Palmira in Siria, ed è logicamente connesso con il palazzo gemello di Qasr al-Hayr al-Sharqi, costruito dal califfo omayyade Hisham ibn 'Abd al-Malik nel 727.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu usato durante il periodo omayyade per controllare i movimenti delle tribù del deserto e come barriera verso di loro, ma anche come chalet di caccia del sovrano. In seguito fu utilizzato dagli Ayyubidi e dai Mamelucchi ma fu abbandonato definitivamente dopo le invasioni mongole.

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

Fu costruito in uno stile architettonico bizantino.

La struttura è quadrangolare con lati lunghi circa 70 metri. La porta centrale di accesso è stata spostata al Museo nazionale di Damasco, di cui costituisce l'ingresso. Le torri semi-cilindriche ai lati del portone, le colonne e le forme geometriche rispecchiano una miscela di architettura persiana, bizantina a araba.

Non rimane molto della struttura. Sono solamente visibili una cisterna per raccogliere acqua dalla diga di Harbaka dam, terme e un khan.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Syria Gate, su syriagate.com. URL consultato il 5 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 18 novembre 2007).