Pupinizzazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

È detta pupinizzazione (dal nome dell'inventore, Mihajlo Idvorski Pupin, ma da recenti ricerche si è scoperto che molti anni prima Antonio Meucci già usava questa tecnica nel suo telefono) la tecnica utilizzata per eliminare la distorsione a basse frequenze.[1]

Detta tecnica è realizzata interrompendo i cavi telefonici ogni "X" Km (in genere 1900m) e collegandoli alla cosiddetta "Cassa Pupin". Sostanzialmente il cavo entra in detta cassa metallica (posata anche interrata o appena affiorante) e alcune coppie telefoniche che si intende "Pupinizzare" vengono collegate ad appositi filtri realizzati con induttanze e condensatori. Di solito è una cassa cilindrica, ai cui estremi il cavo entra ed esce. Le coppie che non devono essere pupinizzate transitano solamente all'interno delle casse Pupin.

Di solito si utilizzano le coppie pupinizzate per il trasferimento del segnale analogico (normalmente telefonico) a lunghe distanze, in modo da avere una qualità decente in ricezione. La tecnica è ormai superata dai segnali digitali ad alta frequenza e dai flussi su fibra ottica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elettrotecnica Portale Elettrotecnica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Elettrotecnica