Punto di Curie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

È detto punto di Curie, o temperatura di Curie (), quel valore di temperatura al di sopra del quale un materiale ferromagnetico perde alcune delle sue proprietà (come la corrispondenza non univoca tra campo esterno e magnetizzazione), e si comporta similmente a uno paramagnetico (effetto Curie). Il disordine termico al di sopra di questa temperatura è sufficiente a vincere il contributo energetico dell'interazione di scambio interatomica e la struttura ordinata dei domini magnetici viene quindi distrutta. La suscettività magnetica segue la legge di Curie-Weiss:

dove C è una costante caratteristica del materiale, è la densità e la temperatura di Curie in kelvin.

Esempi di temperature di Curie:

Materiale Temperatura (K) (°C)
Ferro (Fe) 1043 K 770 °C
Cobalto (Co) 1390 K 1117 °C
Nichel (Ni) 620 K 347 °C
Mu-metal 570 K 297 °C
Gadolinio (Gd) 292 K 19 °C
Disprosio (Dy) 88 K -185 °C
Bismutiuro di manganese (MnBi) 630 K 357 °C
Antimoniuro di manganese (MnSb) 587 K 314 °C
Diossido di cromo (CrO2) 386 K 113 °C
Arseniuro di manganese (MnAs) 318 K 45 °C
Ossido di europio (EuO) 69 K -204 °C
Ossido ferrico (Fe2O3) 948 K 675 °C
Ossido ferroso-ferrico (Fe3O4) 858 K 585 °C
Ossido di niobio-ferrico (NiO–Fe2O3) 858 K 585 °C
Ossido rameico-ferrico (CuO–Fe2O3) 728 K 455 °C
Ossido di magnesio-ferrico (MgO–Fe2O3) 713 K 440 °C
Ossido ipomanganoso-ferrico (MnO–Fe2O3) 573 K 300 °C
Granato di ittrio e ferro (Y3Fe5O12) 560 K 287 °C
Magneti al neodimio 583-673 K 310-400 °C
Alnico 973-1133 K 700-860 °C
Magneti al samario-cobalto 993-1073 K 720-800 °C
Ferrite di stronzio 723 K 450 °C

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]