Pterelao

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pterelao
Nome orig.Πτερέλαος
SessoMaschio

Pterelao (in greco antico: Πτερέλαος, Pterélaos) è un personaggio della mitologia greca, figlio di Tafio e re di Tafo.

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Pterelao era fratello di Cromio e padre di Antioco, Tiranno, Chersidamante, Mestore, Evere[1] e Cometo[2].
Grazie ad un capello d'oro donatogli da Poseidone e celato nella sua folta capigliatura, era detentore dell'invulnerabilità.
Un giorno sua figlia Cometo, innamorata follemente di Anfitrione che aveva assediato la città, gli strappò il capello d'oro, uccidendolo.
Anfitrione conquistò la città ed uccise la figlia snaturata[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca