Pteralopex

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pteralopex
Immagine di Pteralopex mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Chiroptera
Sottordine Megachiroptera
Famiglia Pteropodidae
Genere Pteralopex
Thomas, 1888
Specie

Vedi testo

Pteralopex Thomas, 1888 è un genere di grandi pipistrelli della famiglia degli Pteropodidi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Al genere Pteralopex appartengono pipistrelli di medio-grandi dimensioni con la lunghezza dell'avambraccio tra i 117,9 mm di P. pulchra e i 169 mm di P. flanneryi.

Caratteristiche craniche e dentarie[modifica | modifica wikitesto]

Si distinguono dal genere Pteropus dal secondo incisivo inferiore tra le dodici-quindici volte più grande del primo incisivo inferiore, dal canino superiore eccessivamente robusto, con una grande cuspide secondaria posteriore. I denti masticatori superiori sono a pianta quadrata con un prominente solco basale posteriore ed anteriore, e la cuspide esterna principale del terzo premolare inferiore, e del primo e secondo molare inferiore bifida.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

2 3 1 2 2 1 3 2
3 3 1 2 2 1 3 3
Totale: 34
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Esternamente molto simili alle volpi volanti del genere Pteropus, hanno le membrane alari attaccate in prossimità della spina dorsale e le orecchie corte, larghe, arrotondate e parzialmente o completamente nascoste dalla pelliccia circostante. Il muso è lungo ed affusolato con le mascelle robuste e gli occhi grandi e brillanti. Sono privi di coda, mentre l'uropatagio è ridotto ad una sottile membrana lungo la parte interna degli arti inferiori. Il genere è stato suddiviso in funzione delle caratteristiche craniche, dentarie e morfologiche.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il genere è endemico delle Isole Salomone, dove sembra preferire le foreste primarie mature di montagna.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Comprende le seguenti specie: [1]

In passato si considerava appartenente a questo genere anche Pteralopex acrodonta oggi inserito nel genere monospecifico Mirimiri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Pteralopex, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi