Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Psychic Detective Yakumo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Psychic Detective Yakumo
心霊探偵八雲
(Shinrei tantei Yakumo)
Light novel
Testi Manabu Kaminaga
Disegni Katō Akatsuki
Editore Nihon Bungeisha, Kadokawa Shoten (dal volume 9)
1ª edizione 5 ottobre 2004 – in corso
Volumi 9 (in corso)
Editore it. Panini Comics - Planet Manga
1ª edizione it. 18 maggio 2013 – in corso
Volumi it. 4 / 9 Completa al 44%
Manga
Psychic Detective Yakumo: Akai hitomi wa shitteiru
Testi Manabu Kaminaga
Disegni Ritsu Miyako
Editore Hakusensha
Rivista Bessatsu Hana to yume
Target shōjo
1ª edizione 26 marzo 2007 – 2008
Tankōbon 2 (completa)
Manga
Psychic Detective Yakumo - L'investigatore dell'occulto
Testi Manabu Kaminaga
Disegni Suzuka Oda
Editore Kadokawa Shoten
1ª edizione 24 giugno 2009 – 24 giugno 2016
Tankōbon 14 (completa)
Editore it. Panini Comics - Planet Manga
Collana 1ª ed. it. Manga Mystery
1ª edizione it. 7 luglio 2012 – 11 maggio 2017
Volumi it. 14 (completa)
Serie TV anime
Autore Manabu Kaminaga
Regia Tomoyuki Kurokawa
Char. design Suzuka Oda (originale), Manamu Amasaki, Minako Shiba, Yukiko Ban
Mecha design Yasuhiro Saiki
Dir. artistica Chitose Asakura
Musiche R·O·N
Studio Bee Train
Rete NHK
1ª TV 3 ottobre – 26 dicembre 2010
Episodi 13 (completa)
Aspect ratio 16:9
Durata 25 min
Light novel
Ukikumo shinrei kitan
Testi Manabu Kaminaga
Disegni ZUNKO
Editore Shueisha
Rivista Shōsetsu Subaru
1ª edizione 26 novembre 2014 – in corso
Volumi 3 (in corso)

Psychic Detective Yakumo (心霊探偵 八雲 Shinrei tantei Yakumo?) è una serie di light novel di Manabu Kaminaga con illustrazioni di Katō Akatsuki. Essa è stata pubblicata a partire dal 2004 da Nihon Bungeisha e dal 2012 da Kadokawa Shoten. La Kadokawa Shoten ha in seguito avviato una ristampa della serie in una nuova edizione formato bunkoban con illustrazioni di Yasushi Suzuki.

La storia è stata successivamente adattata in un dorama live action in 13 puntate da 30 minuti l'una nel 2006 e mandato in onda da TV Tokyo, due manga tra il 2007 e il 2009, una serie televisiva anime in 13 episodi nel 2010 e infine uno spettacolo teatrale.

Una serie prequel intitolata Ukikumo shinrei kitan (浮雲心霊奇譚 赤眼の理?), scritta sempre da Manabu Kaminaga e illustrata da ZUNKO ha iniziato la pubblicazione il 26 novembre 2014 sulla rivista Shōsetsu Subaru di Shueisha[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Yakumo è uno studente universitario, di carattere riservato si mantiene sempre in disparte cercando di non attrarre l'attenzione. Suo malgrado, però, ha una particolarità genetica unica che lo contraddistingue da tutti gli altri, è difatti nato con l'occhio sinistro rosso; di solito il ragazzo si trova costretto a nascondere questa caratteristica dietro una lente a contatto.
Ora, quest'occhio così "strano" gli dà di fatto la capacità di vedere ciò che gli altri non riescono nemmeno ad intuire, ovvero spiriti e fantasmi; ciò fin dall'inizio, com'è facile immaginare, gli ha causato nella vita non poche difficoltà di relazione. Ma anche se questa capacità speciale avrebbe potuto facilmente spaventare chiunque, non fa invece paura a Yakumo.

Il nostro protagonista crede fortemente ed è convinto che gli esseri ultraterreni che lui riesce ad intravedere non siano altro che grumi di sentimenti inespressi lasciati alle spalle dai loro legittimi proprietari e mai risolti: ciò fa sì che l'autore di tali sentimenti, anche dopo morto, rimanga strettamente (anche al di là della sua volontà) collegato al mondo dei vivi e non riesca pertanto a distogliersene e liberarsi. Parlando con loro Yakumo capisce che, se fosse in grado di eliminare la causa emotiva che costringe gli spiriti a rimaner attaccati al mondo, riuscirebbe conseguentemente anche a scioglierne i legami che li mantengono ancorati ai vivi, permettendogli così finalmente di riposare in pace.

Un giorno una sua compagna di scuola di nome Haruka bussa alla sua porta, chiedendogli aiuto: crede che una sua cara amica sia stata posseduta dai demoni e lei non sa proprio cosa fare per poterla salvare. Dopo un primo momento di titubanza, Yakumo si decide ad accettare l'incarico: ha così inizio tutta una serie d'avventure ricche d'eventi soprannaturali irrisolti, in cui i due protagonisti cercano di decifrarne gli enigmi strettamente interconnessi l'uno con l'altro.
Il viaggio indagatore di Yakumo ha inizio, nel tentativo di liberare il suo cuore dal peso di un dolorosissimo passato.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Copertina del tredicesimo volume dell'edizione italiana del manga Psychic Detective Yakumo - L'investigatore dell'occulto
Yakumo Saito (斉藤 八雲 Saitō Yakumo?)

Protagonista della vicenda, è uno studente universitario che ha la sua camera nei pressi della sala riprese del club cinematografico. Si comporta come un estraneo e non sembra esser capace di legare con gli altri suoi compagni di studio. È nato con un'eterocromia, ovvero una differenza di colore egli occhi, quello sinistro è difatti di un rosso cremisi e ciò gli permette di riuscir a veder i fantasmi. Di carattere schietto e sarcastico, spesso risulta essere freddo e distaccato col prossimo; non si preoccupa inoltre minimamente di quel che posson pensar gli altri. Tuttavia sotto quest'apparenza coriacea nasconde un cuore in fin dei conti gentile, giungendo ad aiutar chiunque venga a chiedergli soccorso. Spesso e volentieri usa trucchi per ottener quel che vuole, ingannando gli insegnanti a proprio vantaggio.

Egli prende spesso in giro Kazutoshi e Haruka a causa della loro precisione ed intelligenza acuta; ha una passione per i dolci e a volte viene sorpreso ad ingozzarsi di semifreddi. Dimostra d'esser molto attento e logico e riesce a risolvere nella maggioranza dei casi i misteri prima della stessa polizia; sembra esser decisamente sensibile al fascino di Haruka. Quando non riesce a venir a capo d'una questione ha crisi d'impotenza che lo lasciano spossato. Nasconde gelosamente i propri sentimenti, custodendoli agli occhi indiscreti delle persone, ma riuscirà ad avvicinarsi ed infine ad aprirsi davanti a pochissime persone: Haruka, Kazutoshi, lo zio Isshin e la sua giovane cugino Nao, il quale risulta esser sempre molto affabile e gentile nei suoi confronti. Via via proverà un attaccamento sempre più profondo verso queste persone, non esitando a rischiar la propria vita per salvarli dal pericolo.

Haruka Ozawa (小沢 晴香 Ozawa Haruka?)

Una studentessa del 2º anno che chiede a Yakumo d'aiutarla a salvare la sua amica Miki dagli spiriti maligni impossessatisi di lei. È la prima persona a dimostrar di non aver affatto paura degli strani occhi di Yakumo né della sua capacità di vedere i fantasmi; gli dice anzi che sono delle belle caratteristiche.

Aiutata da Yakumo, riuscirà a vedere la sua sorella gemella morta in un incidente d'auto quando lei aveva appena 7 anni: Haruka si è sempre sentita fortemente in colpa per questo, visto che la sorella ha avuto l'incidente mentre stava inseguendo una palla che lei aveva gettato fuori dal cortile in mezzo alla strada. Yakumo la rassicura che non è stata colpa sua e le mostra l'immagine di sua sorella sorridente. Sviluppera una sorta di cotta nei confronti di Yakumo, e via via che il tempo passa i suoi sentimenti si faranno sempre più profondi.

Kazutoshi Gotou (後藤 和利 Gotō Kazutoshi?)

Un detective di mezza età maniaco del lavoro. Ha conosciuto Yakumo molto tempo prima e non esita a chiamarlo quando s'imbatte in un coinvolgimento paranormale nei casi in cui si trova ad indagare. La moglie lo ha lasciato anni prima e crede che il duo assistente Yuutarou sia gay (cosa che si dimostra falsa dalla sua cotta per Haruka). Dieci anni prima ha salvato la vita a Yakumo da sua madre che cercava d'ucciderlo.

Yuutarou Ishii (石井 雄太郎 Ishii Yūtarou?)

Il giovane poliziotto che lavora alle dipendenze dell'ammiratissimo Kazutoshi. Comincia ad interessarsi ed amare sempre più gli aspetti soprannaturali dei casi a loro affidati, anche se poi finisce sempre che se ne fa spaventare a morte. Per un breve periodo di tempo viene sospettato di essere omosessuale.

Makoto Hijikata (土方 真琴 Hijikata Makoto?)

Una giornalista che aiuta Yakumo ed il suo gruppo nelle indagini che via via si trovano a svolgere; suo padre è un pezzo grosso della polizia. Ad un certo punto verrà posseduta da un fantasma il cui desiderio di continuare ad esistere lo porta a manifestarsi attraverso il suo corpo: la sua anima dovrà lottare per un bel po' di tempo contro questo intruso, ma verrà successivamente salvata da Yakumo. Prova un forte sentimento nei confronti di Yuutarou.

Nao Saito (斉藤 奈緒 Saitō Nao?)

Cugina più piccolo di Yakumo, è sorda dalla nascita e vive con Isshin all'interno di un tempio buddhista; è in grado di percepire i sentimenti di chi la circonda in modo molto chiaro e distinto.

Isshin Saito (斉藤 一心 Saitō Isshin?)

Zio di Yakumo e padre di Nao, indossa una lente a contatto rossa per far sentire Yakumo più a suo agio.

Miyuki Nanase (七瀬 美雪 Nanase Miyuki?)

Assistente malvagia del padre di Yakumo; si dimostra come un essere forte fisicamente, dalla mente contorta e molto fedele al suo padrone.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano (traduzione letterale)
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giapponese
1 La sala proibita
「開かずの間」 - Akazu no ma
3 ottobre 2010
2 La maledizione della volpe bianca
「白狐の祟り」 - Byakko no tatari
10 ottobre 2010
3 L'oscurità del tunnel
「トンネルの闇」 - Tonneru no yami
17 ottobre 2010
4 Spiriti di collegamento ~ possesso ~
「魂をつなぐもの~憑依~」 - Tamashii o tsunagu mono ~ hyōi ~
24 ottobre 2010
5 Spiriti di collegamento ~ rinascita ~
「魂をつなぐもの~蘇生~」 - Tamashii o tsunagu mono ~ sosei ~
31 ottobre 2010
6 Articolo economico
「格安の物件」 - Kakuyasu no bukken
7 novembre 2010
7 Pensieri di collegamento ~ trappola ~
「つながる想い~罠~」 - Tsunagaru omoi ~ wana ~
14 novembre 2010
8 Pensieri di collegamento ~ legami ~
「つながる想い~縁~」 - Tsunagaru omoi ~ en ~
21 novembre 2010
9 Pensieri di collegamento ~ luce ~
「つながる想い~光~」 - Tsunagaru omoi ~ hikari ~
28 novembre 2010
10 Fine della disperazione ~ avviso ~
「失意の果てに~告知~」 - Shitsui no hate ni ~ kokuchi ~
5 dicembre 2010
11 Fine della disperazione ~ pugnale dell'assassino ~
「失意の果てに~凶刃~」 - Shitsui no hate ni ~ kyōjin ~
12 dicembre 2010
12 Oltre la disperazione ~ odio ~
「失意の果てに~憎悪~」 - Shitsui no hate ni ~ zōo ~
19 dicembre 2010
13 Oltre la disperazione ~ eternità ~
「失意の果てに~久遠~」 - Shitsui no hate ni ~ kudō ~
26 dicembre 2010

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) 浮雲心霊奇譚 神永 学|集英社, Shueisha. URL consultato il 13 maggio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]