Psophia crepitans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Trombettiere aligrigie
Grey-wing Turmpeter RWD.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Gruiformes
Famiglia Psophiidae
Genere Psophia
Specie P. crepitans
Nomenclatura binomiale
Psophia crepitans
Linnaeus, 1758

Il trombettiere aligrigie (Psophia crepitans Linnaeus, 1758) è un uccello della famiglia degli Psofiidi originario delle regioni settentrionali dell'Amazzonia[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Misura 45-52 cm di lunghezza, per un peso di 790-1500 g[3].

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Il trombettiere aligrigie ha le dimensioni di un pollo pomestico o di un fagiano. Il piumaggio è nero, salvo quello della parte bassa del dorso, color grigio cenere. Una banda diffusa di colore rosso-bruno separa, a metà del dorso, il nero della parte superiore dal grigio di quella inferiore. Le ali sono fortemente bombate e sempre tenute lontane dal corpo. La coda è ricoperta dalle soffici piume del dorso, che si espandono sul groppone e conferiscono all'uccello il suo aspetto tondeggiante e arcuato. Il collo è piuttosto lungo e nero e le corte piume che lo ricoprono presentano dei riflessi metallici verdi e viola. Il becco, corto e robusto, simile a quello di un gallinaceo, così come le zampe, relativamente lunghe, sono verdastri.

Il trombettiere aligrigie emette, per la maggior parte del tempo, un suono molto nasale, una specie di risatina che può essere espressa foneticamente da una serie di whu whu ravvicinati, che vanno crescendo e finiscono soffocati prima di venire ripetuti. Un altro tipo di richiamo può essere paragonato a quello prodotto dalle faraone[3].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Primo piano di un trombettiere aligrigie.

Il trombettiere aligrigie è un uccello terricolo che vive in gruppi composti da sei a venti individui che pattugliano, becchettando qua e là, il suolo della foresta. Ogni membro del gruppo partecipa alla sicurezza di tutti. Pur essendo un abile camminatore, questo uccello non vola molto bene: se si sente minacciato, può alzarsi in volo per attraversare un fiume, ma terminerà la sua traversata a nuoto. Per Si appollaia in bande a poca altezza sugli alberi per sfuggire ai predatori. Questo animale gregario è attivo soprattutto di notte e quando piove. Le bande di trombettieri spesso seguono i gruppi di animali arboricoli per approfittare dei frutti e delle noci che lasciano cadere. Questo uccello molto docile viene spesso addomesticato e usato come «cane da pastore» per tenere unito il pollame o anche altri animali.

Il trombettiere aligrigie non vola molto bene e lo fa solo per brevi distanze. Spicca il volo solamente per sfuggire a un predatore o per andarsi a posare con il suo gruppo su un albero dove può riposare in tutta sicurezza.

Il trombettiere aligrigie si nutre di semi che raccoglie beccando sul terreno, ma mangia anche piccoli rettili (lucertole, serpenti), insetti e frutti lasciati cadere sul terreno da alcuni animali arboricoli come coati, scimmie urlatrici, pappagalli o tucani.

Prima dell'accoppiamento, il maschio e la femmina eseguono una parata costituita da danze rumorose accompagnate da salti e varie acrobazie. Il maschio emette il suo richiamo, simile allo squillo di una tromba, per sedurre la femmina. Altre volte i due partner si chiamano dolcemente lisciandosi le piume della testa e del collo. Le parate nuziali sono spesso eseguite in gruppo. La stagione riproduttiva è scarsamente conosciuta in natura. Solo poche femmine del gruppo (o anche una sola) depongono le uova. La femmina riproduttrice pratica la poliandria. Il trombettiere aligrigie nidifica a terra nel fitto della foresta o nella cavità di un albero. La femmina può deporre fino a dieci uova verdi o bianco-crema. Il maschio dominante, assistito da altri membri del gruppo, nutre la femmina durante la cova, che dura circa un mese[3].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il trombettiere aligrigie vive principalmente nelle foreste tropicali umide delle regioni settentrionali dell'America del Sud. Talvolta si può trovare sulle rive dei torrenti dove il suolo è fresco e nelle pinete della Guyana, ma in generale evita le zone coltivate e rimane all'interno delle foreste.

È un uccello delle foreste primarie dell'Amazzonia. Il suo areale comprende la Colombia, il Venezuela, la Guyana francese, la Guyana, il Suriname, il Brasile e il nord-est del Perù[3].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente vengono riconosciute tre sottospecie[2]:

  • P. c. crepitans Linnaeus, 1758, diffusa dalla Colombia sud-orientale, attraverso le regioni orientali e meridionali del Venezuela, fino alle Guiane e, verso sud, al Brasile settentrionale (a nord del Rio delle Amazzoni e a est del Rio Negro);
  • P. c. napensis P. L. Sclater e Salvin, 1873, diffusa dalla Colombia sud-orientale, attraverso l'Ecuador orientale, al Perù nord-orientale e all'estremità nord-occidentale del Brasile (a nord del Rio delle Amazzoni/Solimões e prevalentemente a ovest del Rio Negro);
  • P. c. ochroptera Pelzeln, 1857, diffusa nel Brasile nord-occidentale (a nord del Rio delle Amazzoni/Solimões e a ovest del Rio Negro; viene talvolta considerata una specie a parte, il trombettiere aliocra (Psophia ochroptera).

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Questo uccello molto docile è vittima di una caccia intensiva e nel corso degli ultimi anni la sua popolazione è fortemente diminuita. Oggi lo troviamo quasi esclusivamente nelle foreste fitte dove ha trovato rifugio ed è scomparso dalle vicinanze dei villaggi e dalla fascia costiera. La rapida deforestazione sta riducendo sempre più il suo areale. Sebbene questa specie non sia ancora minacciata, la mancanza di una caccia regolamentata preoccupa i conservazionisti[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2016, Psophia crepitans, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Psophiidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato l'11 maggio 2019.
  3. ^ a b c d (EN) Grey-winged Trumpeter (Psophia crepitans), su hbw.com. URL consultato l'11 maggio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli