Psilotopsida

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Psilotopsida
Psilotum.jpg
Psilotum nudum
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Divisione Pteridophyta
Classe Psilotopsida
D.H.Scott
Sinonimi

Ophioglossidae

Ordini

Psilotopsida è una classe di Pteridofite a cui appartengono le cosiddette felci a frusta o psilofite.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Appartengono alle crittogame non vascolari (Pteridophyta) e sono piante insolite, simili alle Rhyniophyta; analisi del DNA le hanno inserite nel clade delle Monilophyta.[senza fonte]

La classe comprende due famiglie, Psilotaceae e Ophioglossaceae, attribuite agli ordini Psilotales e Ophioglossales, rispettivamente.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Psilotum è privo di radici ed è costituito da un sistema di rizomi a ramificazione dicotomica coperti da rizoidi. È privo di foglie, ma sono presenti piccole escrescente dall'aspetto fogliforme, prive di tessuto vascolare dette enazioni.

I gametofiti sono privi di clorofilla, dunque eterotrofi, pertanto formano associazioni con i funghi micorrizici.

Le psilofite sono isosporee e gli sporangi sono portati su corti peduncoli sull'asse delle enazioni, di solito fusi in gruppi di due (Tmesipteris) o tre (Psilotum).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alan R. Smith, Kathleen M. Pryer, Eric Schuettpelz, Petra Korall, Harald Schneider & Paul G. Wolf, A classification for extant ferns (PDF), in Taxon, vol. 55, nº 3, 2006, pp. 705–731, DOI:10.2307/25065646.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica