Psathyrella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Psathyrella
Psathyrella candolleana 060801wb.jpg
Psathyrella candolleana
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Psathyrellaceae
Genere Psathyrella

Psathyrella è un genere che comprende circa 400 specie di funghi[1], simile ai generi Coprinellus, Coprinopsis, Coprinus e Panaeolus, di solito con un berretto sottile bianco o bianco giallastro e gambo cavo. Alcune specie hanno spore marroni piuttosto che nero come i generi simili. Questi funghi sono piuttosto comuni ma di scarso interesse alimentare. Il primo rapporto di un fungo a lamelle che fruttifica sott'acqua è della Psathyrella aquatica[2]. Il nome di genere Psathyrella è una forma diminutiva di Psathyra, derivante dalla parola greca che vuole dire "friabile", psathuros (ψαθυρος).

Caratteristiche del genere[modifica | modifica wikitesto]

Cappello[modifica | modifica wikitesto]

Con rivestimento cellulosico.

Lamelle[modifica | modifica wikitesto]

Non deliquescenti, a facce non parallele.

Spore[modifica | modifica wikitesto]

Lisce, brune e non colorate di violetto.

Cistidi
fusiformi.

Commestibilità delle specie[modifica | modifica wikitesto]

L'uso alimentare della specie è poco conosciuto mentre la loro tossicità, spesso legata alla psicoattività ed al contenuto di alcaloidi con effetto allucinogeno, è controverso e non ancora scientificamente dimostrato; sembrerebbe che molte specie possano definirsi psilocibinico latenti, ovvero che sintetizzano alcaloidi psilocibinici in modo incostante[3].

Specie di Psathyrella[modifica | modifica wikitesto]

La specie tipo è la Psathyrella gracilis (Fr.) Quél. (1872), alcune altre specie sono:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kirk PM, Cannon PF, Minter DW, Stalpers JA., Dictionary of the Fungi, 10th, Wallingford, UK, CAB International, 2008, p. 564, ISBN 978-0-85199-826-8.
  2. ^ Frank JL, Coffan RA, Southworth D., Aquatic gilled mushrooms: Psathyrella fruiting in the Rogue River in southern Oregon, in Mycologia, vol. 102, nº 1, 2010, pp. 93–107, DOI:10.3852/07-190, PMID 20120233.
  3. ^ G. Toro, Funghi del genere Psathyrella e possibile psicoattività, in Il Chimico Italiano, anno 2009, nº 4.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia