Provincia di Varese (Lombardia austriaca)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Provincia di Gallarate[1]
Provincia di Varese[2]
Informazioni generali
Capoluogo Gallarate (1786-1787)
Varese (1787-1791)
Dipendente da Flag of the Duchy of Milan (1765-1796).gif Lombardia austriaca
Suddiviso in 13 pievi
Amministrazione
Forma amministrativa Provincia
Evoluzione storica
Inizio 26 settembre 1786
Causa Riforme di Giuseppe II
Fine 24 gennaio 1791
Causa Controriforma di Leopoldo II
Preceduto da Succeduto da
Ducato di Milano Provincia di Milano
Cartografia
Provincia di Varese 1787.png

La provincia di Varese (nel suo primo anno provincia di Gallarate) era una provincia della Lombardia austriaca, esistita dal 1786 al 1791.

Il rango di capoluogo affidato a Varese fu il primo della storia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La provincia fu creata nel 1786 all'atto della suddivisione della Lombardia austriaca in 8 province[3], create nel clima delle riforme giuseppine.

Il territorio della provincia fu ottenuto da uno scorporo dal vecchio Ducato di Milano.

La riforma, che andava a intaccare una situazione cristallizzata da secoli, fu tuttavia annullata dal nuovo imperatore Leopoldo II, fratello del precedente, nel 1791.[4]

Suddivisione amministrativa all'atto dell'istituzione (1786)[modifica | modifica wikitesto]

Restaurazione del 1791[modifica | modifica wikitesto]

L'imperatore Leopoldo II annullò la riforma il 24 gennaio 1791, sia a livello istituzionale che territoriale.[18] Le 13 pievi varesotte tornarono alla provincia di Milano a cui nella storia erano sempre appartenute. Le guerre napoleoniche ribaltarono tuttavia la situazione solo sei anni dopo creando il dipartimento del Verbano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]