Provincia di Bihar e Orissa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Presidenza di Bihar e Orissa
Provincia dell'India della Compagnia britannica delle Indie orientali
Indian Embassy in London wall plaque (3).jpg British Raj Red Ensign.svg
Informazioni generali
Nome ufficiale Bihar and Orissa Province
Capoluogo Patna
Dipendente da Impero indiano
Amministrazione
Forma amministrativa provincia
Evoluzione storica
Inizio 1912
Causa Separazione dalla presidenza del Bengala
Fine 1936
Causa Divisione della provincia
Preceduto da Succeduto da
British Raj Red Ensign.svg Presidenza del Bengala British Raj Red Ensign.svg Provincia di Bihar
British Raj Red Ensign.svg Provincia di Orissa

La provincia del Bihar e Orissa (in inglese: Bihar and Orissa Province) era una agenzia dell'India britannica. La sede della capitale local era posta a Patna.

I territori vennero occupati dagli inglesi nel XVIII secolo e vennero inclusi poi dal XIX secolo nella presidenza del Bengala, la più grande provincia dell'India britannica.

Il 22 marzo 1912 le divisioni di Bihar e Orissa vennero separate dalla Presidenza del Bengala col nome unitario di Provincia di Bihar e Orissa. Il 1 aprile 1936, Bihar e Orissa divennero province separate.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Bihar e Orissa in una mappa del 1907 dell'India britannica, prima della creazione della provincia.

Nel 1756 Bihar era parte del Bengala Subah nell'impero moghul mentre Orissa era un Subah a parte.

Il Trattato di Allahabad venne siglato il 16 agosto 1765, tra l'imperatore moghul Shah Alam II, figlio dell'ultimo sovrano Alamgir II, e Robert, Lord Clive, della Compagnia britannica delle Indie orientali, come conseguenza della battaglia di Buxar del 22 ottobre 1764. Il trattato definì de facto l'inizio dell'ingerenza inglese nella politica indiana. Sulla base dei termini dell'accordo, Alam concesse alla Compagnia britannica delle Indie orientali il diritto di raccogliere le tasse localmente per conto dell'imperatore nelle province orientali del Bengala, del Bihar e di Orissa.

Bihar e Orissa vennero separate dal Bengala il 22 marzo 1912, con Patna come capitale.[1] Diversi stati principeschi locali, tra cui gli Stati tributari di Orissa, si trovavano sotto l'autorità del governatore provinciale.

Diarchia (1921–1937)[modifica | modifica wikitesto]

Le riforme Montagu-Chelmsford del Government of India Act 1919 espansero il consiglio legislativo di Bihar e Orissa da 43 a 103 membri. Il consiglio legislativo era composto da 2 consiglieri esecutivi ex officio, 25 membri nominati (12 ufficiali e 13 non ufficiali) e 76 membri eletti (48 non musulmani, 18 musulmani, 1 europeo, 3 dal commercio e dall'industria, 5 proprietari terrieri e 1 dall'università locale).[2] Le riforme introdussero inoltre il principio della diarchia secondo il quale alcune responsabilità come la gestione dell'agricoltura, della salute pubblica, dell'educazione e del governo locale, sarebbero state trasferite a ministri eletti.

Nome Periodo Dipartimento
Khan Bahadur Syed Muhammad Fakhruddin gennaio 1921 - 6 maggio 1933 Educazione, agricoltura, credito cooperativo, industrie, religione
Madhusudan Das gennaio 1921 - 9 marzo 1923 Autogoverno locale, salute pubblica, lavori pubblici
Ganesh Dutt marzo 1923 - fine della diarchia Autogoverno locale, salute pubblica, lavori pubblici
Khan Bahadur Syed Muhammad Hussain 6 maggio 1933 - 24 dicembre 1933 Educazione, agricoltura, credito cooperativo, industrie, religione
Syed Muhammad Abdul Aziz 15 gennaio 1934 - fine della diarchia Educazione, agricoltura, credito cooperativo, industrie, religione

La divisione[modifica | modifica wikitesto]

Il 1 aprile 1936, la provincia venne divisa in provincia di Bihar (che includeva gli attuali stati di Bihar e Jharkhand) e provincia di Orissa, e gli stati di lingua odia posti sotto l'autorità dell'Agenzia degli stati orientali.

Governors of Bihar and Orissa[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Elenco dei governatori di Bihar e Orissa.

Dal 1912 al 1920, la provincia ebbe un luogotenente governatore. Questo posto venne promosso al rango di governatore nel 1920, quando Satyendra Prasanna Sinha, I barone Sinha venne nominato.[3]

Luogotenenti governatori[modifica | modifica wikitesto]

  • 1 aprile 1912 – 19 novembre 1915 Sir Charles Stuart Bayley (n. 1854 – m. 1935)
  • 19 novembre 1915 – 5 aprile 1918 Sir Edward Albert Gait (1ª volta) (n. 1863 – m. 1950)
  • 5 aprile 1918 – 12 luglio 1918 Sir Edward Vere Levinge (de facto) (n. 1867 – m. 1954)
  • 12 luglio 1918 – 29 dicembre 1920 Sir Edward Albert Gait (2nd term) (s.a.)

Governatori[modifica | modifica wikitesto]

  • 29 dicembre 1920 – 29 novembre 1921 Satyendra Prasanna Sinha, I barone Sinha (n. 1864 – m. 1928)
  • 29 novembre 1921 – 12 aprile 1922 Havilland Le Mesurier (de facto) (n. 1866 – m. 1931)
  • 12 aprile 1922 – 7 aprile 1927 Sir Henry Wheeler (n. 1870 – m. 1950)
  • 7 aprile 1927 – 7 aprile 1932 Sir Hugh Lansdowne Stephenson (n. 1871 – m. 1950)
  • 7 aprile 1932 – 1 aprile 1936 Sir James David Sifton (n. 1878 – m. 1952)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) L. S. S. O`malley, Bihar And Orissa District Gazetteers Patna, Concept Publishing Company, 1924, ISBN 978-81-7268-121-0.
  2. ^ Jawaid Alam, Government and Politics in Colonial Bihar, 1921–1937, New Delhi, Mittal Publications, ISBN 81-7099-979-0.
  3. ^ Provinces – India