Province Unite (1937-1950)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Province Unite
Provincia dell'India dell'Impero indiano
British Raj Red Ensign.svg
Informazioni generali
Nome ufficiale United Provinces
Capoluogo Lucknow
Dipendente da Impero indiano
Amministrazione
Forma amministrativa provincia
Evoluzione storica
Inizio 1937
Causa Costituzione della nuova provincia
Fine 1950
Causa Indipendenza indiana
Preceduto da Succeduto da
British Raj Red Ensign.svg Province unite dell'India britannica
Rampur flag.svg Rampur
Flag of the Royal House of Benares.svg Benares
Flag of the Princely State of Tehri Garhwal.svg Garhwal
Flag of India.svg Uttar Pradesh

Le Province Unite (in inglese: United Provinces), talvolta indicate semplicemente con la sigla UP, erano una agenzia dell'India britannica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La provincia iniziò la propria storia il 1 aprile 1937 come derivazione dalle "Province unite di Agra e Oudh". Essa corrispondeva approssimativamente alle regioni combinate dell'Uttar Pradesh e dell'Uttarakhand.[1]

Autonomia provinciale[modifica | modifica wikitesto]

Il Government of India Act 1935 ampliò ulteriormente la legislatura provinciale e ne espanse l'autonomia nei confronti del governo centrale.

Alle elezioni del 1937, l'Indian National Congress ottenne la maggioranza dei seggi, ma declinò l'offerta a costituire un governo. Pertanto dal 1 aprile 1937, il Nawab di Chhatari, capo del National Agriculturist Parties, venne invitato a costituire un governo provvisorio di minoranza.[2]

Ministro Portafoglio
Nawab di Chhatari Interno
Sir Muhammad Yusuf Autogoverno e salute pubblica
Jwala Prasad Srivastava Finanze
Raja Syed Ahmad Alvi of Salempur Educazione
Raja Maheshwar Dayal Seth Agricoltura
Maharajkumar of Vizianagram Giustizia
Raja Durga Narayan Singh of Tirwa Industrie e comunicazioni

Il Congress cambiò poi la sua decisione e si risolse ad accettare l'incarico per un nuovo governo dal luglio del 1937. Per questo il governatore Sir Haig invitò Govind Ballabh Pant a formare un nuovo governo.[3][4]

Ministro Portafoglio
Govind Ballabh Pant Primo ministro, interno e finanze
Rafi Ahmed Kidwai Rendite e prigioni
Kailash Nath Katju Giustizia, sviluppo, agricoltura e veterinaria
Vijaya Lakshmi Pandit Autogoverno e salute pubblica
Muhammad Ibrahim Communicatione ed irrigazione
P. L. Sharma

Nel 1939, tutti i ministri del partito del Congress delle province dell'India britannica si dimisero per protesta contro la proclamazione di guerra attuata dal governatore generale alla Germania senza il parere dei rappresentanti del popolo indiano. Alle elezioni del 1946, il partito del Congress ottenne la maggioranza dei seggi e Pant venne nuovamente nominato primo ministro, continuando nel proprio incarico anche dopo l'indipendenza indiana nel 1947.

Dopo l'indipendenza nel 1947, gli stati principeschi di Rampur, Banares e Tehri-Garwal vennero uniti nelle Province Unite. Il 25 gennaio 1950 quest'unità venne rinominata Uttar Pradesh. Nel 2000, lo stato separato di Uttaranchal, oggi noto come Uttarakhand, venne ricavato dal territorio dell'Uttar Pradesh.

Note[modifica | modifica wikitesto]

India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'India