Prova schiacciante (film 1991)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prova schiacciante
Prova schiacciante (1991).png
Tom Berenger e Greta Scacchi in una scena.
Titolo originale Shattered
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 1991
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere thriller
Regia Wolfgang Petersen
Soggetto Richard Neely (romanzo)
Sceneggiatura Wolfgang Petersen
Produttore Wolfgang Petersen,
John Davis,
David Korda
Produttore esecutivo Larry Sugar,
Michel Roy
Casa di produzione Capella Films Inc.,
Connexion Film Vertriebs,
Produktions GmbH,
CoKG
Fotografia László Kovács
Montaggio Hannes Nikel,
Glenn Farr
Effetti speciali Lance Anderson
Musiche Alan Silvestri
Scenografia Bruce Miller
Costumi Taneia Lednicky
Trucco Joann Wabisca
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Prova schiacciante (Shattered) è un film del 1991 diretto da Wolfgang Petersen.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dan ha perso la memoria in seguito a un incidente stradale che l'ha anche orribilmente sfigurato e per questo il suo volto è stato ricostruito grazie alla chirurgia plastica. Grazie a dei flashbacks ricorda d'avere scoperto la moglie Judith che lo tradiva e che aveva ingaggiato un investigatore privato proprio per pedinarla. Nei suoi flashbacks appaiono anche un vetro frantumato e una pistola, senza comprenderne il significato.
Dan scopre d'avere avuto a sua volta una relazione con Jenny, moglie del suo socio in affari, la quale gli conferma la tresca tra Stanton e Judith. Stanton, si rifà vivo e fissa un appuntamento con Judith via fax. Giunto a conoscenza di questo fatto, l'investigatore privato contatta Dan e insieme si recano sul luogo dell'appuntamento dei due amanti ove vedono Stanton allontanarsi a bordo della sua Porsche e l'inseguono in auto con Stanton che spara alle spalle, ma vengono seminati. Giunto a casa, Dan vede la moglie tornare con la Porsche di Stanton, che rivela a Dan d'essere lui l'assassino di Stanton. Decidono quindi di fuggire insieme in Messico. Nel frattempo Jenny chiama Dan, il quale giunto da lei scopre che è stata assassinata. Sopraggiunge anche l'investigatore Klein che sospetta subito di Dan ma poi, convinto da questi, che gli ha raccontato l'incredibile storia sentita poco prima da Judith, si reca nel posto in cui i due avrebbero occultato il cadavere di Stanton.
Ecco che qui Dan ha l'orribile sensazione di scorgere nel cadavere il proprio volto. Capisce allora che lui stesso è in realtà Jack Stanton e i suoi ricordi riaffiorano alla mente: è stata Judith a uccidere il marito, che in effetti è Merrick; Stanton, giunto subito dopo il delitto, l'ha aiutata a occultare il cadavere, immergendolo nella formaldeide, scambiata erroneamente per acido, quindi guidando ubriaco ha avuto l'incidente che gli ha fatto perdere la memoria e lì che Judith ha pensato bene di fargli ricostruire il volto assegnandogli le sembianze del marito. Ma a questo punto sopraggiunge Judith che spara a Klein e sequestra Stanton, che non ci sta più e vorrebbe indurla a costituirsi; i due discutono in auto con alla guida Judith che in un impeto si getta da una rupe, ma Stanton riesce a salvarsi gettandosi dall'auto all'ultimo momento.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema