Prospero Piatti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Prospero Piatti (Ferrara, 1 giugno 1840Roma, 15 luglio 1902) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia si trasferisce quando Prospero era ancora un ragazzo, nella capitale ha inizio la formazione con Alessandro Mantovani.[1] Le attività cominciano con una serie di commissioni vaticane: il primo impegno gli affreschi delle Logge Vaticane o Logge Pie. Studia all'Accademia di San Luca con Tommaso Minardi e, per un anno, con Friedrich Overbeck. Queste frequentazioni lo impregnarono dello sbiadito stile del Purismo, corrente allora molto in voga a Roma. Nel 1865, ottenne una delle commissioni per decorare la Cappella del Coro del monastero della basilica di San Paolo fuori le mura, dove raffigurò la vita di Papa Gregorio VII.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Opere realizzate in Italia, temporaneamente esposte presso istituzioni o mostre italiane e in seguito trasferite in Cile:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dizionario degli artisti.
  2. ^ Comune di Mosciano, sito istituzionale.
  3. ^ Pagina 360, "La Civiltà Cattolica" [1], Volume 2, Serie 16, Anno 46°, Roma, 1895.
  4. ^ Pagina 94, "Roma artistica" [2], pubblicazione mensile illustrata, Volume 1, Anno 1, Roma, 1872.
  5. ^ Pagina 251, "Illustrazione italiana" [3], Volume 3, Fratelli Treves Editori, Milano, 1876.
  6. ^ a b Libreria nazionale del Cile.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN130092876 · ULAN (EN500179736