Prospero Bonarelli della Rovere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Prospero Bonarelli della Rovere (Novellara, 5 novembre 1582Ancona, 9 marzo 1659) è stato un drammaturgo e diplomatico italiano. Era fratello del poeta Guidubaldo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Della nobile famiglia Bonarelli, sulla sua vita si sa solo che era presente a Ferrara, Modena, Firenze e Vienna, dove ha lavorato per Leopoldo Guglielmo d'Austria, fratello dell'imperatore Ferdinando III, e che in seguito si è trasferito ad Ancona dove è morto.

In questa città ha fondato l'Accademia dei Caliginosi, di cui è stato il presidente.

Anche il figlio Pietro è stato un drammaturgo. Sono noti i suoi lavori: «Poesie dramatiche» (Roma, 1655), «Poesie liriche» (Ancona, 1655) e «Discorsi academici» (Roma, 1658).

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Ha lasciato un gran numero di opere di generi diversi. Le principali sono:

Le tragedie:

  • «Il Solimano» (Venezia, 1619)
  • «Il Medoro incoronato» (Roma, 1645)

Le commedie in prosa:

  • «Gli Abbagli Felici»
  • «I Fuggitivi amanti»
  • «Lo Spedale» (Macerata, 1646)

Inoltre: «Melodrami da rappresentarsi in musica» (dramma musicale, Ancona, 1647), un tragicomico pastorale «Imeneo» (Bologna, 1641), «Della fortuna d'Erosmando e Floridalba, istoria» (1642).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN4179570 · ISNI (EN0000 0001 1558 5783 · LCCN (ENn95051675 · GND (DE119193957 · BNF (FRcb130104226 (data) · BAV ADV10066321 · CERL cnp00404558 · WorldCat Identities (ENn95-051675