Proposizione principale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Una proposizione principale è una proposizione grammaticalmente indipendente e di significato compiuto. Non occupa una posizione fissa nel periodo e non dipende da nessun'altra proposizione presente nel periodo, ma regge le proposizioni subordinate e può essere coordinata con altre proposizioni principali (proposizioni coordinate). Non è mai introdotta da una congiunzione o locuzione del tipo dopo, che, di, tanto che, fino, ....

È detta anche indipendente

Esempi (proposizione principale sottolineata):

«Poiché ha sete, Marta si prepara una limonata fresca
«Siccome porto l'apparecchio, non posso mangiare le caramelle

Tempi[modifica | modifica wikitesto]

Le principali possono avere come predicato un verbo ai seguenti modi: indicativo, congiuntivo, condizionale, imperativo ed infinito.

Con l'indicativo[modifica | modifica wikitesto]

  • Informativa: è il tipo di frase più comune: l'enunciato ha funzione di informare, asserire. È detta anche proposizione informativa (o enunciativa). Si tratta dunque di una frase impiegata per comunicare un fatto (Cappuccetto Rosso è una bambina.), riferire un avvenimento (Cappuccetto Rosso andò nel bosco.), oppure esprimere un giudizio o un'opinione (Il lupo è cattivo). Nelle proposizioni informative il verbo è di solito al modo indicativo.
  • Interrogativa diretta: corrisponde ad una domanda. Può trattarsi di una domanda introdotta da un pronome o aggettivo interrogativo (Dove sei andato? Quante pere hai comprato?), oppure di una domanda alla quale si può rispondere con o no: Ti sei riposato?
  • Esclamativa: esprime un enunciato ricco di enfasi: che sfortuna abbiamo avuto!

Con il congiuntivo[modifica | modifica wikitesto]

  • Desiderativa (o ottativa): esprime un desiderio: Che tu possa guarire presto!
  • Esortativa o iussiva: esprime un'esortazione: Si faccia sentire! È spesso caratterizzata da uso di modi come l'imperativo ed il congiuntivo.
  • Concessiva (o suppositiva): esprime una concessione: Vengano pure...
  • Dubitativo: esprime un dubbio: Cosa dovrei dire?

Con il condizionale[modifica | modifica wikitesto]

  • Potenziale: usata per esprimere un'intenzione: Potrei cucinare l'arrosto...
  • Dubitativa: usata per esprimere un'azione che dovrebbe essere compiuta: Dovrei mettere a posto la mia stanza...

Con l'imperativo[modifica | modifica wikitesto]

  • Iussiva (o imperativa): esprime un ordine: Porta la scala!

Con l'infinito[modifica | modifica wikitesto]

  • Esclamativa: esprime un enunciato ricco di enfasi: Io dire questo?! Mai!

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Sintassi del periodo - Proposizioni
Logo letteratura

Proposizione principaleProposizione coordinataProposizione reggenteProposizione subordinataProposizione incidentale

Proposizione avversativaProposizione causaleProposizione comparativaProposizione concessivaProposizione condizionaleProposizione consecutivaProposizione dichiarativaProposizione eccettuativaProposizione esclusivaProposizione finaleProposizione interrogativa indirettaProposizione limitativaProposizione modaleProposizione oggettivaProposizione relativaProposizione soggettivaProposizione strumentaleProposizione temporale

Altre voci: Analisi logica del periodoFrasePeriodo ipotetico

Voci di linguistica
linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica