Project Firestart

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Project Firestart
videogioco
Project Firestart.jpg
PiattaformaCommodore 64
Data di pubblicazione1989
GenereAvventura dinamica, survival horror
TemaFantascienza
OrigineStati Uniti
SviluppoDynamix
PubblicazioneElectronic Arts
DesignJeff Tunnell e Damon Slye
Modalità di giocoSingolo giocatore
Periferiche di inputJoystick
SupportoFloppy disk

Project Firestart è un videogioco di avventura dinamica per Commodore 64. È stato disegnato da Jeff Tunnell e Damon Slye e pubblicato dalla Electronic Arts nel 1989. Il gioco ha molti elementi tipici dei survival horror e una storia con molteplici percorsi e finali.

Il sito IGN ha nominato il videogioco come "uno dei primi survival horror della storia dei videogiochi, citando il bilanciamento fra azione e avventura, le munizioni limitate, le armi deboli, il personaggio principale vulnerabile, la sensazione di isolamento, il racconto della trama attraverso articoli di giornali, la violenza e l'utilizzo di musiche di sottofondo coinvolgenti, tutti elementi caratteristici che contraddistingueranno i futuri survival horror".[1] La rivista Game Republic lo definì "uno dei primi, concreti passi verso la codifica del genere survival horror".[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia di Project Firestart inizia il 13 febbraio 2061, a bordo dell'astronave da ricerca Prometheus. Finanziato dalla Fondazione Science System (SSF), un'agenzia del "Servizio Stati Uniti" (USS), ha l'obiettivo di portare a conclusione un progetto che ha lo scopo di produrre degli esseri umani dalle capacità fisiche straordinarie, in grado di estrarre titanio e iridio da miniere che si trovano su alcuni asteroidi. Tuttavia la prima generazione di questi operai geneticamente modificati si è rivelata estremamente pericolosa, e quando dall'astronave Prometheus non si hanno più segnali vengono mandati alcuni agenti della SSF per controllare cosa è accaduto. L'agente protagonista, Jon, troverà l'astronave disseminata di cadaveri e infestata da mostri. Dovrà riuscire a mettere in salvo una donna dell'equipaggio sopravvissuta e ad abbandonare l'astronave prima della sua distruzione.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il videogioco è un videogioco d'azione con una grafica in pseudo-3D isometrica. L'astronave è composta da numerose stanze, alcune a schermo fisso, altre sono lunghi corridoi a scorrimento orizzontale. Il personaggio controllato dal giocatore può muoversi a destra e a sinistra nei corridoi e anche trasversalmente in alcune stanze, con la possibilità di sparare ai nemici con un'arma laser. Sullo schermo è costantemente visualizzato il livello di energia del personaggio e il numero di munizioni a disposizione.

Alcuni terminali che si possono incontrare nel corso del gioco contengono diari e giornali del personale a bordo della Prometheus, attraverso il quale il giocatore verrà a conoscenza di cosa è accaduto a bordo dell'astronave. Inoltre è possibile trovare alcuni oggetti in grado di ricaricare l'energia del personaggio o fornire nuove munizioni o altri oggetti utili per la risoluzione del gioco.

Occasionalmente, in seguito a un'azione del giocatore o in punti predeterminati, il gioco va in pausa per mostrare al giocatore una schermata in cui viene mostrato il protagonista, un altro personaggio o uno dei mostri, dando al giocatore la possibilità di vedere meglio il loro aspetto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Travis Fahs, IGN Presents the History of Survival Horror, IGN. URL consultato il 2 novembre 2009.
  2. ^ Game Republic 156.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi