Progetto Pelamis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Un impianto Pelamis al largo delle isole Orcadi

Il progetto Pelamis, che prende il nome da un serpente marino, è un progetto di una nuova tecnologia che sfruttando l'energia prodotta dalle onde di superficie degli oceani permette di produrre elettricità.

Tecnologia[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto Pelamis è un progetto basato su una struttura che grazie al movimento dettato dalle onde agisce su dei pistoni idraulici accoppiati a dei generatori in grado di trasformare l'energia meccanica in energia elettrica.

Sviluppi[modifica | modifica wikitesto]

2 dei 3 Pelamis P-750 nel porto di Peniche, in Portogallo

Il primo prototipo è stato installato al centro europeo per l'energia marina delle Isole Orcadi, in Scozia. È stato ufficialmente aperto il 28 settembre 2007.[1] È composto da una struttura articolata, formata da sezioni cilindriche galleggianti, unite tra loro da giunti oscillanti.

Il primo impianto commerciale per la produzione di energia elettrica derivato da questo prototipo è stato installato in Portogallo, al largo di Aguçadoura, nella municipalità di Póvoa de Varzim[2]; è costituito da tre macchine Pelamis P-750 con una capacità di 2,25 MW di potenza.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://news.bbc.co.uk/2/hi/uk_news/scotland/north_east/7017325.stm Orkney tidal power plans unveiled (Inaugurata la centrale elettrica mareale delle Isole Orcadi). "BBC News Scotland". 28-09-2007
  2. ^ Notizia su Corriere.it
  3. ^ BBC NEWS | UK | Scotland | Wave energy contract goes abroad

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]