Progetto:GLAM/Biblioteca Comunale di Trento/Geografie del mondo antico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rügen, la più grande isola della Germania, in una mappa del XVII secolo
Territorium Tridentinum

Questo progetto nasce in merito alla collaborazione fra la Biblioteca comunale di Trento e Wikimedia Italia nel periodo maggio 2017 - aprile 2018.

Il progetto, Geografie del mondo antico. Diffondere conoscenza con strumenti digitali collaborativi: la Biblioteca, gli Atlanti geografici e Wikimedia Commons, rientra in quelli di Servizio Civile Universale Provinciale approvati e finanziati dalla provincia autonoma di Trento.

Il lavoro è svolto dal wikipediano in residenza Francesco Serra.

Obiettivi[modifica wikitesto]

Gli obiettivi del progetto sono:

  • digitalizzare documenti e post-produrre immagini già digitalizzate di mappe antiche e stampe cartografiche del XVII e XVIII secolo.
  • aumentare il patrimonio di Wikimedia Commons con immagini rilasciate nel pubblico dominio (circa 600 nuovi file);
  • creare collegamenti tra le immagini di Commons e il Catalogo Bibliografico Trentino (con Template:CBT e Template:Biblioteca comunale di Trento) e vice versa.

Le mappe[modifica wikitesto]

La raccolta di mappe antiche e stampe cartografiche fa parte dell'imponente fondo cartografico della Biblioteca comunale di Trento, istituito sul finire degli anni '80 con materiale proveniente da tutte le altre sezioni della biblioteca. La collezione oggetto di questo progetto è una raccolta di carte assemblate successivamente alla loro pubblicazione da un possessore ancora sconosciuto, in una serie di cinque volumi che contengono un totale di 665 tra carte geografiche e altre incisioni (ci sono tra quest'ultime un Ludus bellicum e un Ludus fortificationum, curiosi e rarissimi giochi da tavolo simili al più noto Gioco dell'oca, incentrati su ambientazioni di carattere bellico). Purtroppo si ignorano le modalità di arrivo in Biblioteca di questi preziosi volumi. Le legature originali, solitamente fonte di importanti informazioni sui precedenti possessori, sono andate disperse durante un fin troppo radicale intervento di restauro eseguito negli anni '60 del secolo scorso e i numerosi inventari e cataloghi storici della Biblioteca non sembrano registrare la monumentale raccolta. L'ignoto collezionista, probabilmente prima della metà del XVIII secolo (anni '30?), allestì la raccolta attingendo alla produzione tipografica dei Paesi Bassi che in quegli anni fornivano materiali cartografici di primissima qualità e affidabilità. In particolare sembra che la bottega presso il quale il nostro cartografo si sia rifornito fosse quella di Gerard Valk e Peter Schenk ad Amsterdam che nel 1728 pubblicano il catalogo della loro bottega di stampe, catalogo che risulta molto simile ai volumi della Biblioteca Comunale di Trento, sia nei titoli delle carte, che nel loro ordine di presentazione.

Commons[modifica wikitesto]

Template[modifica wikitesto]

Commons[modifica wikitesto]

Wikidata[modifica wikitesto]

Utili[modifica wikitesto]

Editori[modifica wikitesto]

Upload[modifica wikitesto]

  • Pattypan, tool per il caricamento massivo su Commons
  • exiftool, strumento per la gestione dei metadati
  • ImageMagick, strumento per modificare le immagini

Collegamenti esterni[modifica wikitesto]

Rassegna stampa[modifica wikitesto]