Progetto:Coordinamento/Scuole/Banca d'Italia e Liceo Tasso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Palazzo Koch a Roma, sede della Banca d'Italia e dell'evento

A febbraio 2019 si terrà il percorso di alternanza scuola lavoro Aspiranti wikipediani in Banca d'Italia. Il progetto è organizzato dalla Banca d'Italia in collaborazione con il Liceo Torquato Tasso di Roma

Quando[modifica wikitesto]

Dal 18 al 22 febbraio 2018, dalle 9.00 alle 16.00.

Dove[modifica wikitesto]

Biblioteca Paolo Baffi[1], Palazzo Koch - Via Nazionale, 91 - Roma.

Come arrivare[modifica wikitesto]

  • Dalla Stazione Termini, dalla stazione di Roma Termini: 700 m (10 min.). Uscendo dalla stazione raggiungere Piazza della Repubblica, prendere Via Nazionale e percorrerla fino al numero 91;
  • Dalla Metropolitana: linea B, uscita Cavour, prendere via dei Serpenti, raggiunta via Nazionale svoltare a sinistra e raggiungere l'ingresso del palazzo.

Programma[modifica wikitesto]

Nel progetto gli studenti saranno impegnati nella scelta e valutazione delle fonti (ricerche bibliografiche tradizionali e online) e si cimenteranno nella scrittura di un paragrafo sulla partecipazione dell’Istituto nel SEBC, contenuto che attualmente non è presente nella voce “Banca d’Italia”.

Partecipanti[modifica wikitesto]

Per partecipare all'evento è necessario che tutti gli studenti abbiano un proprio account su Wikipedia, in caso non lo abbiate, registratevi qui (help)

Dopo avere creato l'utenza, è bene aprire la propria nuova pagina utente e inserire (nella propria pagina utente) questo codice (copia e incolla):

{{Progetto:Coordinamento/Scuole/Banca d'Italia e Liceo Tasso/Babel}}
Banca d'Italia logo.svg Questo utente partecipa al
Progetto Banca d'Italia - Liceo Tasso.

Admin che segue: Gianfranco
Partecipa anche: Saverio

Una volta salvato, nella pagina utente apparirà il box che si vede qui a destra e che consentirà agli amministratori di sapere che ne siete partecipanti.

Letture consigliate[modifica wikitesto]

Pagine utili[modifica wikitesto]

Note[modifica wikitesto]

  1. ^ La Biblioteca Paolo Baffi, su bancaditalia.it.