Produttori Associati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Produttori Associati
Stato Italia Italia
Fondazione 1970
Fondata da Antonio Casetta
Settore Musicale
Prodotti Pop, Rock

La Produttori Associati é una casa discografica italiana attiva tra il 1970 e il 1977 in Italia.

Viene ricostituita nel 2015 da Simone Casetta e Luca Rossi in Svizzera.

Storia della Produttori Associati[modifica | modifica wikitesto]

La Produttori Associati fu un'etichetta creata nel 1970 da Antonio Casetta, e fu un frutto della trasformazione delle precedenti Bluebell e Belldisc e dell'acquisizione di alcune etichette minori.

Per quel che riguarda la distribuzione fu firmato un accordo con la Ricordi che, al momento del fallimento della Produttori Associati, ne rilevò il catalogo.

Tra i collaboratori che Casetta chiamò a collaborare ci fu Roberto Dané con cui aveva già lavorato alla Bluebell ,il suo assistente di produzione era allora Luca Rossi che ha ricostituito con Simone Casetta ( figlio di Antonio ) la Produttori Associati nel 2015 in Svizzera.

Alcuni dischi dei vecchi cataloghi vennero ristampati, ad esempio alcuni dischi di Fabrizio De André.

Nell'ultimo periodo della sua vita la Produttori Associati ha pubblicato alcuni dischi di Jazz, in particolare la serie "Meets", costituita dalla registrazione di incontri tra grandi jazzisti come Gerry Mulligan, Enrico Intra, Jean Luc Ponty, Lee Konitz, Manuel De Sica, Warne Marsh e Giorgio Gaslini, la serie era curata da Franco Fayenz e le copertine erano ideate e realizzate da Caesar Monti (nome d'arte di Cesare Montalbetti, il fratello di Pietruccio dei Dik Dik) e da sua moglie Wanda.

Da notare nella sua produzione i dischi dei gruppi progressive Duello Madre e Maxophone, oltre a numerosi dischi di Fabrizio De André ed altri artisti come Pino Donaggio, gli Alunni del sole e Massimo Bubola.

Per alcuni anni, la casa ha avuto una sussidiaria negli Stati Uniti, la Produttori Associati USA, o semplicemente PAUSA.

Il più grosso successo di vendita della Produttori Associati, per quello che riguarda i 45 giri, fu senza dubbio Feelings, cantata dal brasiliano Morris Albert, che comunque non riuscì a salvare la casa discografica dalla crisi finanziaria, dovuta al fatto che Ricordi operò una azione di aggiotaggio ai danni della Produttori Associati, non versando alle date stabilite il denaro dovuto per contratto come garantito per il catalogo distribuito, e successivamente comunicando ad artisti e fornitori in via confidenziale che Produttori Associati sarebbe stata insolvente.

Questo avveniva proprio nel momento in cui Casetta aveva investito molto denaro per la costruzione degli Stone Castle Studios di Carimate (Como), studio di registrazione all'avanguardia situato all'interno del castello di Carimate e che fu inaugurato nel 1977, poco prima del fallimento della casa discografica, avvenuto in dicembre.

Tra i numerosi dischi pubblicati sicuramente quello che desta più curiosità è l'album del trio di chitarristi Franchi Giorgetti Talamo Il vento ha cantato per ore tra i rami dei versi d'amore, non per la musica, che è un progressive acustico comunque piacevole, ma per la copertina del disco, che si apriva e all'interno conteneva in rilievo quattro bustine trasparenti contenenti bulloni, terra e un peperoncino.[1]

La Produttori Associati 2015 è stata ricostituita a Mendrisio con la doppia funzione di casa discografica e produzione cinematografica, Simone Casetta e Luca Rossi, dopo una vita di lavoro su Musica, Cinema e Fotografia hanno deciso di far rinascere il sogno musicale di Antonio Casetta che nel 1977 si è visto costretto a interrompere l'attività di produzione. I residui di cataloghi musicali non ceduti alla Dischi Ricordi verranno ridistribuiti sul mercato europeo ed extraeuropeo, il grande jazz di allora Mulligan, Ponty, Gaslini,Intra, Manusardi, Mitchell, Jones, Lewis e De Sica insieme ad altri inediti a sorpresa ricostituiranno il patrimoni di Produttori Associati in Europa e Stati Uniti.

Per il cinema la collana Italia Arte Novecento ha avviato il primo titolo con un lungometraggio biografico con distribuzione Italia e USA sull'insolito personaggio di Raf Vallone, regia sceneggiatura Valerio Cappelli, Matteo Cerami e Mario Sesti.

L'album degli Alunni del Sole Dov'era lei a quel'ora, pur avendo un numero di catalogo inferiore a Non al denaro, non all'amore né al cielo di De André, fu pubblicato sei mesi dopo: questo perché la sua uscita fu bloccata dalla casa discografica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ovviamente è molto difficile, per i collezionisti, trovare l'album in condizioni perfette (non tanto per il vinile, ma per le buste, che spesso si sono rotte o sono state asportate dal disco)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • I dati concernenti le emissioni discografiche della casa sono stati tratti dai supporti fonografici emessi e conservati (come tutti quelli pubblicati in Italia) alla Discoteca di Stato a Roma.
  • Vari numeri delle riviste Musica e dischi (annate dal 1970 in poi), TV Sorrisi e Canzoni (annate dal 1970 in poi), Ciao 2001, Qui giovani, Big, Music, e molte altre riviste di argomento musicale.
  • Mario De Luigi, L'industria discografica in Italia, edizioni Lato Side, Roma, 1982
  • Mario De Luigi, Storia dell'industria fonografica in Italia, edizioni Musica e Dischi, Milano, 2008

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica