Associazione Sportiva Dilettantistica Vis Afragolese 1944

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Pro Calcio Afragolese)
Jump to navigation Jump to search
Afragolese 1944
Calcio Football pictogram.svg
Rossoblu
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px vertical Blue HEX-120059 Red HEX-F4001C.svg Rosso, blu
Dati societari
Città Afragola
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Eccellenza
Fondazione 1944
Rifondazione1991
Rifondazione2001
Rifondazione2013
Presidente Italia Raffaele Niutta
Allenatore Italia Giovanni Masecchia
Stadio Luigi Moccia
(7 000 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Afragolese 1944, comunemente nota come Afragolese, è una società calcistica italiana fondata nel 1944, con sede nella città di Afragola (NA). Milita in Eccellenza, quinta divisione del campionato italiano.

Nella sua storia ha disputato due campionati di Serie C, sei campionati di Serie C2, quattro Campionati Interregionali e un campionato di Promozione interregionale, per un totale di tredici partecipazioni nei campionati nazionali. Il club vanta due primi posti ottenuti sul campo nel Campionato Interregionale[1], nonché diversi primi posti ottenuti nelle competizioni regionali.

La società è stata rifondata nel 2013 a seguito della radiazione dalla FIGC per illecito amministrativo della Polisportiva Afragolese nel 1990, e dei fallimenti prima della Nuova Polisportiva Afragolese nel 1999 e poi della Pro Calcio Afragolese nel 2007. Il sodalizio ha assunto l'attuale denominazione a partire dalla stagione 2014-2015[2]. La maglia di gioco è a strisce verticali alternate di colore rosso e blu. Gioca le partite casalinghe allo stadio "Luigi Moccia" di Afragola.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La società fu fondata nel 1944 col nome di Polisportiva Afragolese. Nelle stagioni 1946-47 e 1947-48 militò nella Lega Sud di Serie C ottenendo un terzo posto e un dodicesimo posto. Retrocessa a causa della riforma in atto del campionato di Serie C, nel 1948-49 si classificò quindicesima nel girone M della Promozione Interregionale subendo la seconda retrocessione consecutiva e la discesa nelle categorie regionali.

Il club militò per circa trent'anni nelle divisioni regionali, assumendo per un breve periodo la denominazione di S.S. Virtus Afragolese che poi fu cambiata in A.C. Polisportiva Afragolese: in questi anni la squadra si aggiudicò un campionato di Prima Categoria nella stagione 1974-75 e disputò perlopiù il massimo campionato campano, dove nella stagione 1980-81 si piazzò in prima posizione, conquistando la promozione nel Campionato Interregionale.

Nell'Interregionale l'Afragolese si rese subito protagonista di una stagione positiva, culminata con il primo posto in classifica nel girone H e con la promozione in Serie C2[3]: tuttavia, la squadra non venne promossa perché fu declassata in seconda posizione a causa di una penalizzazione di 6 punti comminata per illecito sportivo[4]. Nella stagione successiva i rossoblù bissarono comunque il primo posto in graduatoria nel girone I, ottenendo la promozione in Serie C2 che le era invece sfuggita nell'annata precedente[5].

Nella stagione d'esordio in Serie C2 l'Afragolese inanellò tre sconfitte nelle prime tre giornate di campionato, ma con la prima vittoria stagionale ottenuta alla sesta giornata, la squadra mise in fila una serie di risultati positivi – comprese tre vittorie consecutive – scalando rapidamente la classifica e assestandosi nelle prime posizioni alla fine del girone d'andata[6]; nel girone di ritorno i rossoblù confermarono i buoni risultati precedenti arrivando a concludere la prima stagione in C2 in quarta posizione con 39 punti, staccati di 7 lunghezze dalla zona promozione[7].

Nella stagione successiva i campani ebbero un buon inizio, rimanendo imbattuti nelle prime nove giornate con cinque vittorie e quattro pareggi e balzando in testa alla classifica per diversi turni; in seguito, la squadra subì un leggero calo di risultati e terminò il girone d'andata in sesta posizione[8]. Nel girone di ritorno i rossoblù rimasero imbattuti nelle prime sei partite, salvo poi chiudere il torneo con risultati più altalenanti. Complessivamente l'Afragolese racimolò 34 punti e raggiunse il quinto posto in classifica[9].

Nel campionato 1985-86 la squadra fece molta fatica nelle battute iniziali del torneo riuscendo a migliorare i risultati solo a metà stagione: alla fine i rossoblù raggiunsero la quindicesima posizione evitando la retrocessione per un punto[10]. Nella stagione seguente l'Afragolese cominciò discretamente il campionato, mettendo in fila otto risultati utili a partire dalla quarta giornata, ma nel complesso ebbe un andamento altalenante terminando il torneo a centro classifica a quota 33 punti[11].

La stagione 1987-88 vide i rossoblù affrontare un campionato nelle retrovie della classifica: dopo aver chiuso il girone d'andata in tredicesima posizione[12], l'Afragolese conseguì la salvezza con un piazzamento in quattordicesima posizione[13]. Malgrado alcune difficoltà finanziarie incontrate nell'estate 1988[14], il club riuscì a iscriversi al campionato successivo, che si concluse con il diciassettesimo posto in classifica e con la retrocessione nell'Interregionale[15], dopo sei stagioni consecutive disputate nel girone D di Serie C2.

Dopo la salvezza agguantata nel girone I dell'Interregionale 1989-90, l'Afragolese venne esclusa dal campionato e radiata per illecito amministrativo.[16] Nel 1991 la società venne rifondata come Nuova Polisportiva Afragolese e ripartì dall'Interregionale col titolo sportivo della Silvana Grumese: inserita nel girone H, la squadra giunse diciassettesima in classifica e retrocesse in Eccellenza[17].

Successivamente, la società ha militato esclusivamente nelle categorie regionali subendo due fallimenti e altre due rifondazioni: una nel 2001 con la denominazione di G.S. Pro Calcio Afragolese, l'altra nel 2013 col nome ufficioso di F.C. Afragolese 1944 poi cambiato in A.S.D. Vis Afragolese 1944. I principali traguardi raggiunti dalla società in questi anni sono stati le vittorie del campionato di Promozione nelle stagioni 1996-97, 2003-04 e 2015-16[18], che le hanno valso la promozione in Eccellenza.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Vis Afragolese 1944
  • 1944 - Fondazione del club.
  • 1946 - Ammessa in Serie C.
  • 1946-1947 - 3ª nel girone A della Lega Sud di Serie C.
  • 1947-1948 - 12ª nel girone A della Lega Sud di Serie C. Retrocessa in Promozione per riforma campionati.
  • 1948-1949 - 15ª nel girone M di Promozione. Retrocessa in Prima Divisione.
  • 1949-1950 - Milita nel girone B campano di Prima Divisione. Partecipa alle finali regionali.

  • 1950-1951 - Milita nel girone B campano di Prima Divisione.
  • 1951-1952 - Milita nel girone C campano di Prima Divisione. Retrocessa nella declassata Prima Divisione per riforma campionati.
  • 1952-1953 - Milita in uno dei gironi campani di Prima Divisione. Promossa in Promozione.
  • 1953-1954 - 6ª nel girone A campano di Promozione.
  • 1954-1955 - 7ª nel girone A campano di Promozione.
  • 1955-1956 - 12ª nel girone A campano di Promozione.
  • 1956-1957 - 15ª nel girone A campano di Promozione. Ammessa nel nuovo Campionato Dilettanti.
  • 1957-1958 - 4ª nel girone A campano del Campionato Dilettanti.
  • 1958-1959 - Milita nel girone A campano del Campionato Dilettanti. Ammessa nella nuova Prima Categoria.
  • 1959-1960 - Milita nel girone A campano di Prima Categoria.

  • 1960-1961 - Milita nel girone A campano di Prima Categoria.
  • 1961-1962 - Milita nel girone A campano di Prima Categoria.
  • 1962-1963 - Milita nel girone A campano di Prima Categoria.
  • 1963-1964 - Milita nel girone A campano di Prima Categoria.
  • 1964-1965 - Milita nel girone A campano di Prima Categoria.
  • 1965-1966 - 7ª nel girone A campano di Prima Categoria.
  • 1966-1967 - 4ª nel girone A campano di Prima Categoria. Ammessa nella nuova Promozione.
  • 1967-1968 - 11ª nel girone A campano di Promozione.
  • 1968-1969 - 5ª nel girone A campano di Promozione.
  • 1969-1970 - 5ª nel girone A campano di Promozione.

  • 1970-1971 - 11ª nel girone A campano di Promozione.
  • 1971-1972 - 8ª nel girone A campano di Promozione.
  • 1972-1973 - 14ª nel girone A campano di Promozione. Retrocessa in Prima Categoria.
  • 1973-1974 - Milita in uno dei gironi campani di Prima Categoria.
  • 1974-1975 - 1ª in uno dei gironi campani di Prima Categoria. Promossa in Promozione. A fine stagione cambia denominazione in Società Sportiva Virtus Afragolese.
  • 1975-1976 - 10ª nel girone A campano di Promozione.
  • 1976-1977 - 5ª nel girone A campano di Promozione.
  • 1977-1978 - Milita nel girone A campano di Promozione. A fine stagione cambia nome in Associazione Calcio Polisportiva Afragolese S.r.l..
  • 1978-1979 - 7ª nel girone A campano di Promozione.
  • 1979-1980 - 5ª nel girone A campano di Promozione.

  • 1980-1981 - 1ª nel girone A campano di Promozione. Promossa nel Campionato Interregionale.
  • 1981-1982 - 2ª nel girone H del Campionato Interregionale, declassata dal 1º posto ottenuto sul campo con 6 punti di penalizzazione per illecito sportivo.
    Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti.
  • 1982-1983 - 1ª nel girone I del Campionato Interregionale. Promossa in Serie C2.
    Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti.
  • 1983-1984 - 4ª nel girone D di Serie C2.
    Quarti di finale Coppa Italia Serie C.
  • 1984-1985 - 5ª nel girone D di Serie C2.
    Secondo turno Coppa Italia Serie C.
  • 1985-1986 - 14ª nel girone D di Serie C2.
    Fase a gironi Coppa Italia Serie C.
  • 1986-1987 - 9ª nel girone D di Serie C2.
    Partecipa alla Coppa Italia Serie C.
  • 1987-1988 - 12ª nel girone D di Serie C2.
    Fase a gironi Coppa Italia Serie C.
  • 1988-1989 - 17ª nel girone D di Serie C2. Retrocessa nel Campionato Interregionale.
    Fase a gironi Coppa Italia Serie C.
  • 1989-1990 - 13ª nel girone I del Campionato Interregionale. Radiata dai ranghi federali per illecito amministrativo.
    Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti.

  • 1991 - Rifondazione del club con il nome di Nuova Polisportiva Afragolese. Con il titolo sportivo della U.S. Silvana Grumese si iscrive al Campionato Interregionale.
  • 1991-1992 - 17ª nel girone H del Campionato Interregionale. Retrocessa in Eccellenza.
    Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti.
  • 1992-1993 - 9ª nel girone A campano di Eccellenza.
  • 1993-1994 - 9ª nel girone A campano di Eccellenza.
  • 1994-1995 - 16ª nel girone A campano di Eccellenza. Retrocessa in Promozione.
  • 1995-1996 - 6ª nel girone B campano di Promozione.
  • 1996-1997 - 1ª nel girone A campano di Promozione. Promossa in Eccellenza, dopo aver vinto lo spareggio promozione.
  • 1997-1998 - 9ª nel girone A campano di Eccellenza.
  • 1998-1999 - 6ª nel girone A campano di Eccellenza. Esclusa dai campionati per inadempienze finanziarie.

  • 2001 - Rifondazione della società con la denominazione di Gruppo Sportivo Pro Calcio Afragolese. Con il titolo sportivo dell'A.C. Pro Calcio Pomigliano si iscrive in Promozione.
  • 2001-2002 - 8ª nel girone B campano di Promozione.
  • 2002-2003 - 5ª nel girone B campano di Promozione.
  • 2003-2004 - 1ª nel girone B campano di Promozione. Promossa in Eccellenza.
  • 2004-2005 - 7ª nel girone A campano di Eccellenza.
  • 2005-2006 - 14ª nel girone A campano di Eccellenza. Perde i play-out. Retrocessa in Promozione, viene successivamente ripescata in Eccellenza.
  • 2006-2007 - 16ª nel girone A campano di Eccellenza. Retrocessa in Promozione, dopo aver perso lo spareggio retrocessione. Esclusa dai campionati per inadempienze finanziarie.

  • 2013 - Rifondazione del club con il nome di F.C. Afragolese 1944. Con il titolo sportivo dell'A.S.D. Granata 1924 si iscrive in Prima Categoria.
  • 2013-2014 - 1ª nel girone A campano di Prima Categoria. Promossa in Promozione. A fine stagione si fonde con la A.S.D. Antares Afragola ed assume la denominazione di Associazione Sportiva Dilettantistica Vis Afragolese 1944.
  • 2014-2015 - 5ª nel girone A campano di Promozione.
  • 2015-2016 - 1ª nel girone B campano di Promozione. Promossa in Eccellenza.
  • 2016-2017 - 2ª nel girone A campano di Eccellenza. Perde i play-off.
  • 2017-2018 - 2ª nel girone A campano di Eccellenza. Perde gli spareggi nazionali contro l'Omnia Bitonto.
  • 2018-2019 - 3ª nel girone A campano di Eccellenza.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Dilettanti Campania.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

I colori sociali dell'Afragolese sono il rosso e il blu. La tradizionale divisa casalinga è a fasce verticali alternate di colore rosso e blu.

Lo storico simbolo dell'Afragolese è rappresentato da un pallone da calcio inserito in uno scudo con sfondo rosso e blu, nella cui parte alta vi è l'intestazione della società, mentre in basso campeggia l'anno di fondazione.

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

L'Afragolese gioca le partite casalinghe allo stadio comunale "Luigi Moccia", sito a sud della città di Afragola, dal 1976. Lo stadio ha una capienza di circa settemila posti distribuiti in due tribune, di cui una provvista di copertura, e in una semicurva solitamente destinata al settore ospiti. Il campo di gioco è in erba naturale e misura 110 metri in lunghezza e 65 metri in larghezza. L'impianto possiede una pista di atletica e consente la disputa di gare in notturna mediante quattro torri di illuminazione poste agli angoli del campo. Lo stadio è rimasto inagibile dal 2007 per otto anni fin quando non si sono conclusi i lavori di ristrutturazione, che hanno ristabilito l'agibilità della struttura nei primi mesi del 2015[19].

Allenatori e presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori dell'A.S.D. Vis Afragolese 1944

Di seguito sono riportate le cronologie degli allenatori e dei presidenti dell'Afragolese.

Allenatori
  • 1944-1947 ...
  • 1947-1948 Italia Tricoli
  • 1948-1949 Italia Landi
  • 1949-1966 ...
  • 1966-1967 Italia Montepiccolo
  • 1967-1974 ...
  • 1974-1975 Italia Grimaldi
  • 1975-1980 ...
  • 1980-1981 Italia Giovanni Simonelli
  • 1981-1982 Italia Francesco Specchia
  • 1982-1984 Brasile Jarbas Faustinho Cané
  • 1984-1985 Italia Eugenio Fantini
  • 1985-1986 Italia Elia Greco
  • 1986-1987 Italia Franco Villa
  • 1987-1988 Italia Alessandro Nedi
    Brasile Jarbas Faustinho Cané
  • 1988-1989 Italia Giovanni Simonelli
    Italia Carmine Tascone
  • 1989-1999 ...
  • 1999-2001 carica vacante[20]
  • 2001-2002 Italia Ciro Amorosetti
  • 2002-2003 Italia Ciro Amorosetti
    Italia De Martino
  • 2003-2004 Italia Vincenzo Sicuranza
    Italia Gaetano Laudiero
  • 2004-2005 Italia Gaetano Laudiero (1ª-7ª)
    Italia Ciro Mautone (8ª-30ª)
  • 2005-2006 Italia Ciro Mautone
    Italia Vincenzo Sicuranza
  • 2006-2007 Italia Giuseppe Sarti (precamp.)
    Italia Aldo Sambuca (1ª-2ª)
    Italia Luigi Santaniello (3ª-6ª)
    Italia Vincenzo De Falco (7ª-30ª)
  • 2007-2013 carica vacante[20]
  • 2013-2014 Italia Antonio Iazzetta
  • 2014-2015 Italia Antonio Iazzetta
    Italia Antonio Boemio
  • 2015-2016 Italia Vincenzo Nutolo[21][22]
  • 2016-2017 Italia Pasquale Suppa[23]
  • 2017-2018 Italia Pasquale Borrelli[24]
    Italia Maurizio Coppola[25]
  • 2018-2019 Italia Biagio Seno
    Italia Giovanni Masecchia
  • 2019-2020 Italia Giovanni Masecchia
Presidenti
  • 1944-1980 ...
  • 1980-1985 Italia Angelo Palladino
  • 1985-1986 Italia Rocco Giugliano
  • 1986-1989 Italia Luigi Grillo
  • 1989-1990 Italia Giuseppe Fico
  • 1990-1991 Italia Domenicantonio Forte
  • 1991-1999 ...
  • 1999-2000 Italia Enzo De Stefano
  • 2000-2001 Italia Andrea Galasso
  • 2001-2003 Italia Enzo De Stefano
  • 2003-2004 Italia Raffaele Castaldo
  • 2004-2005 Italia Giuseppe Cuccurese
  • 2005-2006 Italia Salvatore Scafuto, Italia Salvatore Puglia
  • 2006-2007 Italia Luigi Tremante
  • 2007-2013 carica vacante[20]
  • 2013-2015 Italia Marcello Napolitano[26]
  • 2015-2017 Italia Massimo Esposito[27]
  • 2017-2018 Italia Giuseppe Eligibile
  • 2018-oggi Italia Raffaele Niutta

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori dell'A.S.D. Vis Afragolese 1944

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1982-1983 (girone I)

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

1980-1981 (girone A); 1996-1997 (girone A); 2003-2004 (girone B); 2015-2016 (girone B)
1974-1975 (girone ?); 2013-2014 (girone A)

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Terzo posto: 1946-1947 (girone A)
Secondo posto: 1981-1982 (girone H)
Secondo posto: 2016-2017 (girone A), 2017-2018 (girone A)
Terzo posto: 2018-2019 (girone A)
Finalista: 1998-1999

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie C 2 1946-1947 1947-1948 2
Promozione 1 1948-1949 7
Serie C2 6 1983-1984 1988-1989
Campionato Interregionale 4 1981-1982 1991-1992 4

Partecipazione ai campionati regionali[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
I Prima Divisione 3 1949-1950 1951-1952 40
Promozione 16 1953-1954 1980-1981
Campionato Dilettanti 2 1957-1958 1958-1959
Prima Categoria 8 1959-1960 1966-1967
Eccellenza 11 1992-1993 2018-2019
II Prima Divisione 1 1952-1953 10
Prima Categoria 2 1973-1974 1974-1975
Promozione 7 1995-1996 2015-2016
III Prima Categoria 1 2013-2014 1

In 62 campionati, di cui 13 disputati a livello nazionale, a partire dall'esordio nella Lega Sud di Serie C. Sono escluse dal conteggio la stagione 1990-1991 e le annate dal 1999 al 2001 e dal 2007 al 2013, nelle quali l'Afragolese era inattiva.

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La tifoseria dell'Afragolese è riconosciuta come calda e passionale, al punto che gli addetti ai lavori e i giornalisti hanno spesso definito Afragola come "piazza pallonara", chiaro riferimento al grande amore che la città nutre per il gioco del calcio. I numeri più importanti in termini di presenze, la tifoseria rossoblù li ha raggiunti negli anni ottanta, dove favoriti anche dalla categoria e dai risultati, spesso si sono registrati tantissimi spettatori, sia in casa che fuori, soprattutto nelle partite di cartello con squadre blasonate, quali Crotone, Reggina, Palermo, Juve Stabia, Nocerina etc etc. In alcuni casi, addirittura le presenze hanno sforato la capienza dello stadio "Luigi Moccia", la quale ammonta a settemila posti, arrivando fino a diecimila presenze. Tuttavia a condizionare spesso le sorti del tifo afragolese, sono stati gli "anni senza calcio" i quali hanno per forza di cose, distaccato l'interesse di generazioni intere per il calcio cittadino. Negli anni 2003 e 2004, gli afragolesi durante il Campionato di Promozione, fecero registrare un attaccamento alla squadra senza eguali. Contro il Quarto ad esempio, furono registrate circa cinquemila presenze allo stadio Moccia, mentre le trasferte venivano seguite da non meno di trecento tifosi, fino a seicento nella partita contro la Libertas Stabia allo Stadio Menti di Castellammare di Stabia.

Con l'ennesima rinascita dell'Afragolese degli ultimi anni, il tifo rossoblù pian piano è tornato a riempire le gradinate, pagando comunque un calo rispetto al passato che ha colpito il calcio in generale, soprattutto quello dilettantistico. Le partite di maggiore rilievo, dal punto di vista delle presenze allo stadio, sono state quelle contro la Boys Caivanese e Oratorio Don Guanella in prima categoria, disputatesi allo stadio "Papa" di Cardito, nella stagione 2013-14, ma soprattutto nella gara che ha sancito il ritorno in Eccellenza degli afragolesi, ovvero contro l'Alfaterna nella stagione 2015-2016 dove tremila tifosi riempirono le tribune dello stadio Luigi Moccia. Tra i cori più gettonati degli ultimi anni, emerge il cosiddetto "ti amo", cantato a fine gara faccia a faccia con la squadra e che prevede una parte nella quale si è tutti seduti a cantare e un'altra in cui si salta insieme.

La tradizione del tifo organizzato afragolese va ricercata negli anni ottanta, quando la squadra militava in Serie C2. All'epoca, tra i gruppi organizzati emerse quello degli Ultras Rione Grottese, il quale riprendeva il nome dell'omonimo quartiere afragolese. Successivamente, negli anni novanta, a guidare il tifo rossoblù vi fu il gruppo Inferno rossoblù, che lasciò poi spazio, nel 2002, agli U.A.P. '02; la sigla del gruppo altro non è che l'acronimo di Ultras Angelo Palladino, in onore del Presidente più amato nella storia calcistica afragolese. In seguito, agli U.A.P. si affiancarono, nel 2004, i Lions Rione San Marco e gli Inafferrabili. I tre gruppi andarono a braccetto fino alla scomparsa dell'Afragolese dallo scenario calcistico. Dopo la rifondazione dell'Afragolese nel 2013, tra i gruppi organizzati ci sono ancora gli U.A.P. '02, mentre dal 2014 al 2016 ci sono stati gli "Identità ribelle".[28] Al termine della stagione 2016-17 gli U.A.P. comunicarono il loro scioglimento dopo 15 anni di attività. Dalle loro ceneri, poco tempo dopo nacque il gruppo dei Leoni Sciolti, accompagnati dall'hashtag #sempreloro. Nel 2018 nasce il gruppo Presenza ribelle, che si posiziona nella tribuna scoperta a differenza dei Leoni sciolti.

Gemellaggi e rivalità[modifica | modifica wikitesto]

La tifoseria dell'Afragolese intrattiene dei rapporti d'amicizia con quelle del Casoria e della Boys Caivanese, con la quale, fino al 2015 vigeva un gemellaggio.[29] Nella stagione 2015-16 inoltre, i supporters rossoblù hanno creato un legame d'amicizia con quelli del Quartograd testimoniato dagli striscioni di reciproco rispetto, e con quelli dell'Ercolano (anch'essi gemellati storicamente con i caivanesi), nonostante i rossoblù non abbiano affrontato i granata nelle ultime stagioni. Altra amicizia quella con la curva del Giugliano. Rispetto reciproco inoltre con le tifoserie di Albanova, Casalnuovo, Gladiator e Portici, sorto nel corso della stagione 2016-17. Limitatamente al gruppo Identità ribelle si registra anche un avvicinamento alla Solita cricca, gruppo organizzato al seguito del Mondragone, nel 2016 ma si è perso con lo scioglimento di entrambe le fazioni.

È forte la rivalità con i tifosi del Nola.[30] Altra rivalità, sorta durante la stagione 2016-17, è quella con il San Giorgio,[31] nata nella partita giocatasi allo stadio "Papa" di Cardito il 18 Dicembre 2016 quando i supporters rossoblu al goal del vantaggio del 2 a 1 arrivato allo scadere dei 90 minuti hanno esultato in modo liberatorio scatenando negli ospiti un senso di provocazione tanto da spingerli a cercare il contatto con i locali, sventato dall'immediato intervento della celere per ripristinare l'ordine pubblico. Nella stagione 2017-18 inoltre si è consolidata una forte rivalità con la tifoseria della Puteolana,[32] con scontri avvenuti in occasione dell'incontro tra il Casoria (tifoseria amica) e i granata. Altra rivalità sorta recentemente è quella con i supporters della Frattese, gemellati con i Sangiorgesi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nel Campionato Interregionale 1981-1982 giunse prima sul campo nel girone H, ma a campionato concluso venne declassata in seconda posizione a causa di 6 punti di penalizzazione comminati per illecito sportivo.
  2. ^ C. R. Campania, i cambi di denominazione, su corrieredellosport.it, 5 ottobre 2014. URL consultato il 10 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 21 aprile 2016).
  3. ^ Promosse e retrocesse in tutti i campionati della stagione 1981-82, su archiviolastampa.it, 14 giugno 1982.
  4. ^ Gazzetta del Sud.
  5. ^ Le 72 squadre della «C2», su archiviolastampa.it, 13 giugno 1983.
  6. ^ Serie C2. Risultati 17ª giornata, su archiviolastampa.it, 23 gennaio 1984.
  7. ^ Serie C2. Risultati ultima giornata, su archiviolastampa.it, 4 giugno 1984.
  8. ^ Serie C2. Risultati 17ª giornata, su archiviolastampa.it, 21 gennaio 1985.
  9. ^ Serie C2. Risultati 17ª ritorno, su archiviolastampa.it, 10 giugno 1985.
  10. ^ Serie C2. Ultima di ritorno, su archiviolastampa.it, 2 giugno 1986.
  11. ^ Campionato di calcio: risultati e classifiche. Serie C2 girone D, su archiviolastampa.it, 8 giugno 1987.
  12. ^ Campionato di calcio: risultati e classifiche. Serie C2 girone D, su archiviolastampa.it, 18 gennaio 1988.
  13. ^ Serie C2, su archiviolastampa.it, 6 giugno 1988.
  14. ^ Anche il Cuneo spera, su archiviolastampa.it, 6 luglio 1988.
  15. ^ Campionato di calcio: risultati e classifiche. Serie C2 girone D, su archiviolastampa.it, 5 giugno 1989.
  16. ^ Tre squadre pugliesi ripescate in C/2, su ricerca.repubblica.it, 28 luglio 1990.
  17. ^ Cinque supersfide per la promozione in C2, su archiviolastampa.it, 18 maggio 1992.
  18. ^ Afragolese in estasi: Liccardi segna il gol che vale l'Eccellenza, su corrieredellosport.it, 2 aprile 2016.
  19. ^ Afragolese, i rossoblù tornano a casa, corrieredellosport.it.
  20. ^ a b c Società inattiva.
  21. ^ Afragolese, è Vincenzo Nutolo il nuovo allenatore: "Credo fortemente in questa nuova società", tuttocalciocampano.it.
  22. ^ Vis Afragolese, Nutolo lascia la panchina rossoblù, su corrieredellosport.it, 1º maggio 2016.
  23. ^ Afragolese, Suppa nuovo allenatore rossoblù, su corrieredellosport.it, 4 giugno 2016.
  24. ^ Afragolese. Pasquale Borrelli non è più l’allenatore dei rossoblu [collegamento interrotto], su sportcampania.it, 3 dicembre 2017.
  25. ^ Afragolese. Maurizio Coppola alla guida dei rossoblu [collegamento interrotto], su sportcampania.it, 4 dicembre 2017.
  26. ^ Afragolese, il presidente Marcello Napolitano si dimette per motivi familiari, tuttocalciocampano.it.
  27. ^ Afragolese, nuovo organigramma, corrieredellosport.it.
  28. ^ Bentornata, amata gradinata: Afragolese-San Vitaliano, Eccellenza Campana, sportpeople.net. URL consultato il 5 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  29. ^ Il “derby della terra dei fuochi” decreta un vincitore, la sua gente: Boys Caivanese-Afragolese, Promozione Campania, su sportpeople.net.
  30. ^ Trasferta choc per il Nola calcio, scontri con l'Afragolese, su ilgiornalelocale.it. URL consultato il 30 aprile 2016.
  31. ^ Afragolese 1944-San Giorgio 1926, divieto di trasferta per i tifosi ospiti! Ecco le motivazioni...
  32. ^ Puteolana 1902-Afragolese si giocherà senza tifosi ospiti

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]