Primitivo di Manduria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Primitivo di Manduria
Dettagli
StatoItalia Italia
Resa (uva/ettaro)90 q
Resa massima dell'uva70,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
13,5%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
14,0%
Estratto secco
netto minimo
24,0‰
Riconoscimento
TipoDOC
Istituito con
decreto del
30/10/1974  
Gazzetta Ufficiale del04/03/1975,
n 60
Vitigni con cui è consentito produrlo
[senza fonte]

Il Primitivo di Manduria è un vino DOC la cui produzione è consentita nella provincia di Taranto, in particolare nell'area a sud-est della provincia jonica.

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica wikitesto]

  • colore: rosso intenso, tendente al violaceo ed all'arancione con l'invecchiamento.
  • odore: aroma intenso fruttato (frutti rossi (ciliegia, marasca, prugna) e piccoli frutti neri (ribes, cassis), fico secco, alloro, liquirizia, caratteristico.
  • sapore: fruttato, gradevole, pieno, armonico, tendente al vellutato con l'invecchiamento.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Le origini del vitigno restano incerte, anche se si narra che furono i Greci a portarlo in Puglia oltre duemila anni fa. Recenti analisi del DNA hanno stabilito un'origine comune del Primitivo e dello Zinfandel, ampiamente coltivato in California e Australia. La produzione iniziale del vitigno è riconducibile in origine alle terre dell'agro di Maruggio, Sava, Manduria e Lizzano oltre che nella Puglia centrale nei dintorni di Gioia del Colle.

Disciplinare e area di produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il disciplinare di produzione del Primitivo di Manduria DOC, all'articolo 3[1], descrive così la zona di produzione:

"La zona di produzione delle uve atte alla produzione del vino a Denominazione di Origine Controllata “Primitivo di Manduria” ricade nelle provincie di Taranto e Brindisi e comprende i terreni vocati alla qualità di tutto o parte dei Comuni compresi nelle suddette province. Tale zona è così delimitata:

in provincia di Taranto, i territori dei comuni di Manduria, Carosino, Monteparano, Leporano, Pulsano, Faggiano, Roccaforzata, San Giorgio Jonico, San Marzano di San Giuseppe, Fragagnano, Lizzano, Sava, Torricella, Maruggio, Avetrana, e quello della frazione di Talsano e delle isole amministrative del comune di Taranto, intercluse nei territori dei comuni di Fragagnano e Lizzano."

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

Ottimo da abbinare soprattutto ai piatti della cucina tipica locale.

La variante Primitivo di Manduria dolce naturale DOCG invece essendo molto corposo risulta difficile da abbinare perciò viene spesso catalogato come un vino da meditazione

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • Brindisi (1996/97) 231,0
  • Taranto (1990/91) 1683,64
  • Taranto (1991/92) 1840,28
  • Taranto (1992/93) 884,82
  • Taranto (1993/94) 2501,94
  • Taranto (1994/95) 1523,87
  • Taranto (1995/96) 744,28
  • Taranto (1996/97) 8512,84

Altre varietà di Primitivo di Manduria[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Alcolici Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di alcolici