Primavera silenziosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Primavera silenziosa
Titolo originale Silent Spring
Autore Rachel Carson
1ª ed. originale 1962
Genere saggio
Lingua originale inglese

Primavera silenziosa (titolo originale: Silent Spring) è un libro scritto da Rachel Carson e pubblicato nel settembre del 1962.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il libro è comunemente ritenuto una sorta di manifesto antesignano del movimento ambientalista e descrive con tanto di ricerche e analisi scientifiche i danni irreversibili del DDT e dei fitofarmaci in genere sia sull'ambiente che sugli esseri umani. Il libro è dedicato «...ad Albert Schweitzer che disse "L'uomo ha perduto la capacità di prevenire e prevedere. Andrà a finire che distruggerà la Terra"»[1]

Titolo[modifica | modifica wikitesto]

Il suo titolo deriva dalla constatazione del maggior silenzio nei campi primaverili, rispetto ai decenni passati, dovuto alla diminuzione del numero di uccelli canori provocato dall'utilizzo massiccio di insetticidi.

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

L'editore originale fu la Houghton Mifflin, mentre in Italia la Feltrinelli.

Nei media[modifica | modifica wikitesto]

In Italia le è stata dedicata una puntata della trasmissione radiofonica wikiradio, realizzata dal giornalista ambientale Marco Gisotti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rachel Carson, Primavera silenziosa, 1999 Feltrinelli, pag.19