Prima guerra di successione giavanese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Prima guerra di successione giavanese
parte delle guerre di successione giavanesi
Data1704 - 1708
LuogoGiava
EsitoVittoria della Compagnia olandese delle Indie orientali
Abdicazione di Amangkurat III
Pangeran Puger prende il trono col nome di Pakubuwono I
Concessioni territoriali da Mataram alla Compagnia olandese delle Indie orientali
Schieramenti
Flag of the Sultanate of Mataram.svg Sultanato di MataramVOC.svg Compagnia olandese delle Indie orientali
Forze di supporto
Forze di Pangeran Puger
Comandanti
Effettivi
46.000[2]
Voci di guerre presenti su Wikipedia

La prima guerra di successione giavanese fu una lotta tra il sultano Amangkurat III di Mataram e la Compagnia olandese delle Indie orientali che supportava le pretese dello zio del sultano, Pangeran Puger, al trono locale.

Amangkurat II era morto nel 1703 ed era stato succeduto poco dopo da suo figlio, Amangkurat III. Gli olandesi credettero di aver trovato un miglior partner in suo zio Pangeran Puger. Le tensioni iniziarono a crescere quando Amangkurat venne accusato di dare rifugio al ribelle Surapati.[3] Pangeran Puger accusò Amangkurat prima che gli olandesi pianificassero una rivolta ad est di Giava. A differenza di Pangeran Puger, Amangkurat III aveva legami col regnante di Surabaya, Jangrana II, tramite Amangkurat II fatto che portava credibilità alle illazioni sulla sua cooperazione con il potente Surapati di Pasuruan. Il panembahan Cakraningrat II di Madura, il più fedele degli alleati della Compagnia olandese delle Indie orientali, persuase gli olandesi a supportare Pangeran Puger. Pangeran Puger prese il titolo di Pakubuwana I alla sua ascesa nel giugno del 1704.

Con gli olandesi, Pakubuwono sconfisse Amangkurat che si portò ad est e ricevette i rifugiati da Surapati. La guerra perdurò per cinque anni prima che gli olandesi riuscissero ad installare Pakubuwana. Nell'agosto del 1705, l'esercito di Pakubuwono I e le forze olandesi catturarono Kartasura senza resistenza alcuna da parte di Amangkurat III, le cui forze iniziarono a decrescere pericolosamente quando il nemico raggiunse Ungaran. Le forze di Surapati a Bangil, presso Pasuruan, vennero sconfitte dall'alleanza della Compagnia olandese delle Indie orientali a Madura nel 1706.

Jangrana II, che si schierò con Amangkurat III ma non aveva prestato poi aiuto nella conquista di Bangil, venne chiamato a presentarsi presso Pakubuwana I ed ivi assassinato per volere della compagnia olandese in quello stesso anno. Amangkurat III fuggì a Malang coi discendenti di Surapati e le forze rimanenti ma Malang era terra di nessuno e non offriva certo gloria ad un re. Quando pure altre operazioni militari a Giava nel 1706–1708 non ebbero il successo sperato in termini militari, il re ormai decaduto si arrese nel 1708 dopo che gli venne promessa una casa e della terra, ma venne bandito a Ceylon assieme alle sue moglie ed ai suoi figli.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pigeaud, 1976, p.103
  2. ^ Ricklefs, 2008, p.104
  3. ^ Dictionary of Wars, p. 274

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerra